LA QUARTA EDIZIONE DEL “GRAND BAL D’ITALIE” ULTERIORE SUCCESSO DEL SISTEMA ITALIA A BRUXELLES - DI ALESSANDRO BUTTICÉ

LA QUARTA EDIZIONE DEL “GRAND BAL D’ITALIE” ULTERIORE SUCCESSO DEL SISTEMA ITALIA A BRUXELLES - di Alessandro Butticé

BRUXELLES\ aise\ - L’Ambasciatrice d’Italia in Belgio Elena Basile, assieme all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, diretto da qualche mese da Paolo Sabbatini, al COMITES e alle diverse associazioni italiane in Belgio, quali l’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, l’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, l’Associazione Nazionale Carabinieri e l’UNUCI, da qualche tempo non perdono occasione per rafforzare, se non proprio creare, anche attraverso intelligenti sinergie, quel sistema Italia da molti auspicato e che è indispensabile a sostenere il nostro Paese sullo scenario mondiale. A cominciare da quello europeo, che ha in Bruxelles la propria capitale.
Sabato 7 dicembre, con un grandissimo successo di pubblico, che ha visto il tutto esaurito, si è tenuta la quarta edizione del “Grand Bal d'Italie”. Il tradizionale gala di beneficenza organizzato dal Comitato degli Italiani all’estero (Comites) di Bruxelles, Brabante e Fiandre nella capitale belga, è stato un ulteriore grande successo ed una vetrina del tricolore nazionale, declinato sul tema “Souvenir d’Italie”.
Ancora una volta, artefice di questo unanime successo, il Comites, nella persona di Benedetta Dentamaro che con la consueta grandissima passione e capacità, assieme al presidente Raffaele Napolitano, è stata l’elegante ed efficace padrona di casa, apprezzata e ammirata da tutti i presenti.
Senza dimenticare tuttavia gli altri membri del comitato organizzativo che hanno permesso questo successo: Stefano Cumer, Federica Romanazzi, Michele Antonini, Sara Minarini, Alma Torretta e Stefano Spinaci.
Le più belle città e regioni d’Italia sono state messe in valore grazie ad una collettiva di fotografie, scorci e volti del Bel Paese a sostegno dei malati di Alzheimer, curata da Welcome in Passione Foto, e presentata in anteprima al galà, prima di essere esposta al Parlamento europeo.
Arte e impegno sociale hanno fatto anche parte del progetto che unisce il design e la tradizione tessile sarda, presentato dallo Studio Pratha e dall’Accessible Art Fair di Bruxelles.
Uno spazio particolare è stato poi riservato a Matera, capitale della cultura 2019, attraverso fotografie originali e la degustazione di un vino della regione, l’Aglianico del Vulture, servito durante la cena di gala ideata dallo chef Angelo Galasso, che ha accompagnato gli ospiti in un tour gastronomico dei territori.
Altri momenti della serata hanno riprodotto l’atmosfera di “Vacanze romane” (la cui celebre interprete, Audrey Hepburn, è nata proprio a Bruxelles), con l’emblematica Vespa d’epoca, e fatto danzare il pubblico sulle note folkloristiche salentine.
L’evento, patrocinato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, ha mirato a promuovere l’integrazione della comunità italiana in Belgio e raccogliere fondi per sostenere le associazioni che lavorano su progetti umanitari nel Plat Pays, assieme alla valorizzazione nella capitale europea del patrimonio culturale italiano e del Made in Italy.
Nel corso dell’elegante serata (signori rigorosamente in smoking, e signore in abito lungo) è stato anche ricordato il cinquecentesimo anniversario di Leonardo Da Vinci, celebrato con un’esposizione offerta dall’Ambasciata d’Italia a Bruxelles, nonché il 70° anniversario Abarth. Nel corso della serata sono state anche celebrate alcune personalità italiane che ci hanno lasciato quest’anno (Zeffirelli, Bongusto, Camilleri, De Crescenzo), ed un momento musicale è stato anche dedicato al decimo anniversario della scomparsa di Fabrizio De André.
Tra i diversi sponsor che hanno supportato l’iniziativa, BNP Paribas Fortis, Salvatore Ferragamo, Confartigianato imprese Bergamo, Esse Caffé, Ferrero, Campari, The Bridge, Acqua dell’Elba.
Alla serata, i partecipanti alla quale erano stati incoraggiati a indossare, su uniformi, smoking e abiti da sera, le proprie decorazioni e insegne, hanno partecipato anche diversi insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, la cui delegazione in Belgio e presso gli organismi internazionali dell’associazione nazionale (ANCRI) martedì terrà una significativa conferenza sui valori e simboli della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea. Presenti anche rappresentanze della Sezione di Bruxelles-Unione Europea dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (ANFI) e dei Rotary Club di Bruxelles Ovest, Bruxelles-Est e Roma Nord-Est. (alessandro butticé\aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi