A NEW YORK IL GOTHA DEL VINO PER LA 34^ EDIZIONE DEL GALA ITALIA

A NEW YORK IL GOTHA DEL VINO PER LA 34^ EDIZIONE DEL GALA ITALIA

NEW YORK\ aise\ - Il gotha del vino italiano sarà presente alla 34ma edizione del GALA ITALIA che si terrà a New York il 26 marzo. Ad annunciarlo è l’Italian Wine & Food Institute.
L’edizione 2019 sarà composta da un Wine Tasting riservato agli operatori del settore seguito da un secondo Wine Tasting ed un Buffet Dinner esclusivamente riservati alla stampa. La partecipazione è strettamente per inviti ad personam e non saranno ammessi ospiti non preventivamente registrati.
I giornalisti avranno la possibilità di potersi intrattenere con i rappresentanti delle case vinicole partecipanti degustando, al contempo, un maggior numero di vini, che potranno abbinare, a loro scelta, all’ampia varietà delle portate servite, accuratamente predisposte da Chefs italiani.
Fra le case vinicole partecipanti: Antinori; Bertani; Bottega Vinaia; Castello di Querceto; Ferrari; Planeta; Rocca delle Macìe; Rotari/Mezzacorona; Sella & Mosca; Settesoli; Tormaresca; Travaglini e Valdo. A queste case, che da anni costituiscono una costante presenza al GALA ITALIA, si aggiungeranno quest’anno Cipriana; Faraone; Conti Zecca; Formilli-Fendi; Maso Grener; Muzic e Il Palagio con una interessante e variegata selezione di vini.
Gli ospiti che saranno presenti al GALA ITALIA potranno degustare 40 vini in rappresentanza delle principali aree produttrici del paese, che andranno dai piemontesi Gattinara e Nebbiolo ai siciliani Grillo, Nero d’Avola, Etna Bianco e Rosso. Dai vini del Trentino quali lo Chardonnay, il Pinot Noir, il Pinot Grigio e gli Spumanti Brut e Rose, a quelli della Sardegna quali il Carignano e il Vermentino. Dai vini della Toscana quali il Bolgheri, il Chianti Classico, il Chianti Classico Riserva, il Vermentino e il Sangiovese a quelli del Veneto quali il Prosecco Brut e il Chiaretto. Dai friulani: Pinot Grigio e Ribolla Gialla ai pugliesi Primitivo del Salento e Negroamaro. Dal Montepulciano d’Abruzzo al Pinot Noir dell’Umbria, per citarne alcuni.
Tutti i vini, così come i loro produttori ed il loro importatori, saranno elencati, con il dovuto rilievo, nell’elegante programma del Gala che sarà distribuito agli ospiti al loro ingresso. Il GALA ITALIA è realizzato con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con l’Italian Trade Commission/ICE. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi