ACCORDO UE-UK E I CAMBIAMENTI PER IL COMMERCIO: ATTIVO L’HELP DESK CONFINDUSTRIA

Accordo Ue-Uk e i cambiamenti per il commercio: attivo l’Help Desk Confindustria

ROMA\ aise\ - Alla luce dell’accordo del 24 dicembre con cui l’Unione europea e il Regno Unito hanno definito le condizioni della loro futura collaborazione, Confindustria ha attivato un help desk per le imprese e le associazioni alle prese con le novità in materia di scambi commerciali.
Compilando un modulo online sarà dunque possibile interrogare gli esperti Confindustria sugli aspetti doganali che il nuovo assetto delle relazioni tra UE e UK ha stabilito.
“Tra i pilastri dell’intesa vi è l’accordo di libero scambio che sancisce il nuovo partenariato economico con il Regno Unito, volto a mantenere la massima fluidità del commercio assicurando che le merci scambiate non siano sottoposte a dazi o quote”, annota Confindustria. “Tuttavia, anche in questo nuovo scenario, a partire dal 1º gennaio 2021 sono intervenuti cambiamenti importanti legati all’uscita del Regno Unito dal mercato unico e dall'unione doganale. L'Unione europea e il Regno Unito costituiscono ora due mercati distinti e due spazi separati dal punto di vista normativo e giuridico e le aziende si trovano ad affrontare una serie di adempienze normative e di cambiamenti riguardanti le procedure doganali per poter continuare ad operare con il mercato britannico. Tra questi, la necessità di certificare l’origine dei prodotti e la loro conformità alle normative tecniche richieste”.
Obiettivo dell’iniziativa, dunque, è quello di “fornire un supporto concreto alle imprese che operano con il Regno Unito”. (aise) 

Newsletter
Archivi