AMCHAM ITALY: JOHN MAZZA RAPPRESENTANTE PER SAN MARINO

AMCHAM ITALY: JOHN MAZZA RAPPRESENTANTE PER SAN MARINO

ROMA\ aise\ - AmCham Italy - affiliata alla US Chamber of Commerce di Washington D.C., la Confindustria statunitense, della quale fanno parte oltre tre milioni di imprese - annuncia oggi in una nota la nomina di John Mazza come rappresentante locale per la Repubblica di San Marino per il biennio 2020-2022.
Nato a New York, cittadino americano e sammarinese, Mazza dal 1984 è dottore commercialista e consulente d’impresa con Studio nella Repubblica di San Marino. Nel suo curriculum ruoli apicali nei Consigli di Amministrazione e Collegi Sindacali di banche, società finanziarie ed imprese sammarinesi, attività quale advisor di Segreterie di Stato ed Enti pubblici, membro della Commissione di Controllo della Finanza Pubblica e CTU presso il Tribunale Unico di San Marino. Ricopre attualmente anche la carica di Ambasciatore presso la Repubblica del Kazakhstan e presso la Repubblica dell’Azerbaijan.
“Le relazioni tra San Marino e gli Stati Uniti risalgono al 1861, quando il Presidente Abramo Lincoln accettò di ricevere la cittadinanza onoraria di San Marino, riconoscendone il valore quale antico Stato fondato sui principi repubblicani, portandola ad esempio a fronte del rischio di disgregazione della giovane nazione americana lacerata dalla Guerra di Secessione”, ricorda Mazza. “Da allora – aggiunge – il rapporto bilaterale tra San Marino e gli Stati Uniti si è ulteriormente sviluppato, fino a consolidarsi compiutamente, ed ora si caratterizza per la piena condivisione di valori e per le importanti affinità sociali e culturali, grazie anche alla nutrita comunità di dual citizens RSM-USA, presenti su entrambe le sponde dell’Atlantico”.
“In questo contesto – riflette il neo-coordinatore – AmCham rappresenta una grande opportunità, potendo contribuire a sviluppare i rapporti di collaborazione tra i due Stati anche in ambito economico ed imprenditoriale, grazie alla sua comprovata organizzazione, alla professionalità dei suoi dirigenti e collaboratori, ed alla particolare qualità ed estensione del suo network di relazioni. Promuovere sul piano internazionale le relazioni economiche significa creare e diffondere benessere e sviluppo, e nel contempo significa anche favorire conoscenza, condivisione e collaborazione. Tutti insieme possiamo dare un contributo importante per realizzare questi obiettivi a beneficio reciproco delle nostre comunità”. (aise)