Consorzio Tutela Vini Sicilia Doc: tre appuntamenti per nuovo Export in USA

PALERMO\ aise\ - È sempre più ricco il calendario di attività, in Italia e all'estero, promosso dal Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia per accompagnare la ripartenza del settore e supportare le aziende socie. In particolare, il Consorzio ha messo appunto un’iniziativa volta a dare un sostegno concreto alle aziende socie, i cui vini non sono ancora importati negli Stati Uniti, attraverso l’organizzazione di tre appuntamenti digitali a cui parteciperanno 40 importatori USA, sia nazionali sia regionali.
“La Sicilia del vino guarda con sempre maggior attenzione al mercato Usa, principale mercato del vino italiano con i suoi 1,6 miliardi di euro di importazioni – spiega Antonio Rallo, Presidente del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia –. Questa iniziativa si inserisce in un più ampio programma di attività che, come Consorzio, stiamo realizzando nella consapevolezza che in questi mesi di ripresa un’attenzione particolare deve essere riservata alle realtà vitivinicole che hanno minor facilità ad inserirsi nel mercato.”
Ventisette le aziende che hanno aderito all’iniziativa e che prenderanno parte a questi tre appuntamenti digitali. I digital tasting saranno moderati da Jeff Porter, sommelier di lunga data che ha lavorato in alcuni dei migliori ristoranti italiani negli Stati Uniti. Il primo incontro si terrà martedì 27 luglio mentre gli altri due sono stati programmati per il mese di agosto e settembre.
Vario e ampio il ventaglio di azioni che il Consorzio promuove nel mercato americano. Negli Usa, infatti, sono state già avviate nuove campagne di comunicazione e promozionali. Current Global, agenzia di primo piano e consulente da anni del Consorzio, si occupa principalmente di rapporti con media, social media, influencer e partnership strategiche. Ad essa si è affiancata l'agenzia Colangelo & Partners che si occupa delle relazioni con i media specializzati e il trade, viaggi stampa ed eventi virtuali per il commercio del vino.
Queste iniziative stanno contribuendo a consolidare i buoni risultati che il Consorzio ha già conseguito nei primi sei mesi del 2021, durante i quali l'imbottigliato ha avuto un incremento del 8% rispetto allo stesso periodo del 2020. Sono state oltre 50 milioni le bottiglie prodotte dalle aziende della Doc Sicilia contro i 46 milioni del periodo gennaio giugno dello scorso anno. "Un risultato che conferma la validità della strategia decisa dal Cda del Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia che coinvolge una filiera di circa 8.000 aziende” commenta il presidente Antonio Rallo. (aise)