INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CON L’E-COMMERCE: L’INIZIATIVA DI REGIONE LOMBARDIA

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CON L’E-COMMERCE: L’INIZIATIVA DI REGIONE LOMBARDIA

MILANO\ aise\ - Supportare le imprese lombarde che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati internazionali attraverso l'e-commerce e incentivare l'accesso a piattaforme cross border (B2B, business to business e B2C, business to consumer) e sistemi di e-commerce proprietari (come siti internet e mobile app). È questo l'obiettivo della delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, con la quale sono stanziati 2,6 milioni di euro per il “Bando E-commerce 2020 - Nuovi mercati per le imprese lombarde”.
A darne notizia è la stessa Regione Lombardia, che spiega come per questa iniziativa 1.810.000 euro saranno a carico di Regione Lombardia ed 808.000 a carico delle Camere di Commercio lombarde.
"Un sostegno concreto per le imprese lombarde - commenta il vicepresidente Sala - alle prese con la drammatica emergenza causata dal Covid19. Si tratta di una misura che incentiva l'e-commerce, puntando su piattaforme che consentono alle nostre imprese di poter raggiungere diversi mercati strategici per ogni settore".
"Con questo sostegno economico - evidenzia ancora Fabrizio Sala - diamo la possibilità alle nostre piccole e medie imprese di offrire i propri prodotti in Italia e all'estero usando ogni modalità informatica. Dobbiamo stare vicini alle nostre imprese e dobbiamo farlo con strumenti concreti per consentire loro un rilancio immediato anche sui mercati internazionali".
Unioncamere Lombardia è soggetto gestore della misura, la dotazione è ripartita fra le Camere di Commercio cui sarà erogata una prima tranche di risorse pari al 50% della dotazione finanziaria regionale, una seconda tranche di risorse pari al 40% della dotazione finanziaria regionale sulla base dell'avanzamento dell'azione a fronte di una relazione intermedia presentata da Unioncamere Lombardia entro febbraio 2021 e il saldo a fronte della presentazione di una relazione finale presentata da Unioncamere Lombardia giugno 2021 sulla base delle rendicontazioni finali complessive trasmesse dai beneficiari.
"Per restare al passo - chiosa il vicegovernatore lombardo - occorre adeguarci ai cambiamenti che questa pandemia ha inevitabilmente portato con sé. L'e-commerce è in continua evoluzione e come istituzioni abbiamo l'obbligo di accompagnare le nostre realtà imprenditoriali con interventi diretti come questo, facendo leva sulla competitività e sulla qualità dei prodotti lombardi, riconosciuti in tutto il mondo". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi