Internazionalizzazione: in ottobre riaprono le domande di finanziamenti Sace-Simest

ROMA\ aise\ - È stata pubblica in queste ore la Delibera sulla G.U. che riapre dal 28 ottobre i termini per le domande di finanziamenti Sace-Simest sul fondo 394.
Si tratta delle nuove domande di finanziamento agevolato del Fondo 394/81 e relativo cofinanziamento a fondo perduto, a valere sulle risorse provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).
L’obiettivo è supportare le imprese in tutte le fasi di crescita sui mercati esteri, anche all'interno dell'Unione Europea. E ciò comporta agevolazioni per l’accesso e la liquidità a Tasso Agevolato e, fino a fine 2021, la possibilità di richiedere una quota del finanziamento a fondo perduto fino al limite del 25%, nel limite di 800 mila euro di agevolazioni pubbliche complessive concesse da Simest, entro i limiti previsti dal regime di Temporary Framework.
Le spese ammesse per i Finanziamenti per l’internazionalizzazione Simest sono: Patrimonializzazione; Partecipare a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema; Inserimento Mercati Esteri; Temporary Export Manager; E-Commerce; Studi di Fattibilità; Programmi di Assistenza Tecnica.
Inoltre gli Enti fieristici italiani nonché le Imprese nazionali organizzatrici di eventi fieristici di rilievo internazionale possono accedere alle misure dedicate per contributi a fondo perduto commisurati a costi fissi non coperti e patrimonializzazione a supporto del sistema fieristico.
La riapertura dei termini per inviare a SIMEST le nuove domande di finanziamento agevolato del Fondo 394/81 e relativo cofinanziamento a fondo perduto parte dal 28 ottobre 2021, fino al 31dicembre 2021, salvo eventuale chiusura anticipata del Fondo 394 per esaurimento delle risorse. (aise)