Italia-Giordania-Palestina: incontro fra operatori della meccatronica al Workshop dell’Agenzia Ice

AMMAN\ aise\ - L’Agenzia Ice, in collaborazione con AIDAM – Associazione Italiana di Automazione Meccatronica – ha programmato in questi giorni una serie di attività finalizzate alla promozione di partenariati e altre forme di collaborazione industriale con selezionate controparti da Marocco, Tunisia, Israele, Turchia, Giordania e Territori Palestinesi nel settore della Meccatronica.
In costante crescita per la capacità di innovazione e adeguamento al mercato di imprenditori e aziende, ma anche per effetto della rivoluzione industriale sostenuta negli ultimi anni dal Piano nazionale Industria 4.0., il cuore della meccatronica italiana è oggi rappresentato da circa 31.000 imprese, 883.000 dipendenti, un fatturato complessivo di 273 miliardi di euro (fonte: Rapporto Antares 2018). L’Export meccatronico rappresenta il 37,6% dell’Export totale italiano, e nelle regioni del Nord (in particolare, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto) pesa per il 41% sull’Export totale, come spiega l’Agenzia in una nota di oggi.
In particolare, i settori coinvolti sono stati: agri meccatronica, robotica industriale, automotive e mobilità sostenibile e intelligente, home and domestic appliances, macchine speciali, biomedicale, nautica, aeronautica, aerospazio, e altri sistemi di trasporto; macchine per assemblaggio e collaudo.
Inoltre, l’Agenzia Ice ha definito “un successo” il primo degli eventi promozionali tenuto ieri, 2 febbraio, in cui, con un workshop b2b sulla Piattaforma SMART 365, hanno partecipato 22 aziende italiane e quasi 29 operatori selezionati dagli uffici ICE di Istanbul, ICE Amman e dal PdC di Ramallah di cui 16 giordani e 4 palestinesi con oltre 65 b2b. A seguire, il prossimo 16 febbraio la seconda sessione di Workshop B2b con gli altri uffici ICE coinvolti. (aise)