ITALIAN FASHION VERSO DUBAI 2020: IL PROGETTO PER LE IMPRESE EMILIANE-ROMAGNOLE DELLA MODA

ITALIAN FASHION VERSO DUBAI 2020: IL PROGETTO PER LE IMPRESE EMILIANE-ROMAGNOLE DELLA MODA

BOLOGNA\ aise\ - È dedicato alle imprese emiliane del settore abbigliamento-moda il progetto “Italian Fashion verso Dubai 2020”, promosso da Unioncamere Emilia-Romagna in collaborazione con il Sistema camerale regionale e con il co-finanziamento della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Bando per la concessione di contributi a progetti di promozione del sistema produttivo regionale sui mercati europei ed extra europei 2018-2019 - V annualità.
Sono aperte fino al 21 gennaio le iscrizioni delle imprese all’iniziativa, che si svilupperà nel 2019 e che mira a sfruttare al meglio le opportunità offerte dagli Emirati Arabi Uniti attraverso attività di formazione, check up aziendali, strategie commerciali personalizzate, b2b con operatori esteri e visite aziendali, missione ristretta di scounting e poi commerciale negli Emirati Arabi Uniti, follow up e altro ancora. I posti disponibili sono 30.
Concluso il ciclo di seminari di presentazione che si sono svolti al Centergross a Funo di Argelato (Bologna), Carpi (ForModena), Ferrara e Rimini, il progetto è pronto per partire.
“È importante valorizzare il sistema fashion che in Emilia-Romagna riveste un ruolo significativo perché rappresenta il secondo comparto manifatturiero per valore delle esportazioni e il quarto per numero di occupati della regione", ha affermato il segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna, Claudio Pasini.
Partner imprenditoriali sono Centergross, Parma Couture, Moda in Italy e Carpi Fashion, tutti i consorzi del settore. “È un mercato interessante e in parte inesplorato – ha commentato la presidente del Centergross, Lucia Gazzotti. “Crediamo e abbiamo investito in questo progetto, che vuole portare le imprese della filiera a trovare opportunità all’estero”.
Il fatturato del settore moda dell’Emilia-Romagna nel 2018 è stabile, più orientato verso l’area extra Ue che verso l’Europa, con un giro d’affari di 6,6 miliardi di euro, di cui circa il 48% derivano da vendite internazionali, pari circa all’11% del totale dell’export regionale. A crescere sono le vendite verso i Paesi asiatici (+4,7%).
Nonostante un leggero calo nelle esportazioni italiane nel 2017 (-1,4% rispetto all’anno precedente), gli Emirati continuano a rappresentare un importante mercato per le produzioni tricolori, essendo il primo Paese di destinazione nell’area del Golfo (5,3 miliardi di Euro nel 2017). Uno dei principali settori italiani che vedrà aumentare le proprie esportazioni nel paese emiratino (+4% nel periodo 2018-2021, giungendo a 327 milioni di Euro) è proprio quello del tessile e dell’abbigliamento, che rappresenta attualmente il 6% del totale export verso gli Emirati Arabi Uniti. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi