VACANZE ATTIVE, SPORTIVE E ALL’ARIA APERTA: L’EMILIA ROMAGNA SI PRESENTA A PARIGI

VACANZE ATTIVE, SPORTIVE E ALL’ARIA APERTA: L’EMILIA ROMAGNA SI PRESENTA A PARIGI

PARIGI\ aise\ - Sbarca in Francia l’offerta turistica della vacanza attiva, sportiva, en plein air dell’Emilia Romagna.
Sette operatori turistici regionali saranno presenti, da domani al 17 marzo a Parigi, alla rassegna fieristica “Salon Destinations Nature” dedicata alle vacanze all’aria aperta, ospitati in uno stand coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna.
Un’immensa palestra a cielo aperto” è il claim della campagna promozionale, messa a punto per valorizzare l’Appennino verde, che vede testimonial il campione olimpico Alberto Tomba, protagonista di un video di trenta secondi girato sul tracciato della Via degli Dei. È un video che esalta l’Appennino caratterizzato da un verde incontaminato, una storia millenaria e sapori unici.
Rilevanti i numeri, dell’offerta verde e slow, in Emilia Romagna che ha nel Parco del Delta del Po nei numerosi parchi avventura presenti, altri punti di eccellenza.
In Regione sono presenti 2 Parchi nazionali (Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna sull’Appennino Forlivese e il Parco Tosco Emiliano che si estende nel territorio di Reggio Emilia e Parma), 14 parchi regionali e decine di riserve naturali protette, con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi (Fc) insignito del più ambito e importante riconoscimento per il turismo di natura nelle aree protette europee: la Carta Europea del turismo sostenibile.
Da alcuni anni poi l’Emilia Romagna valorizza, a livello turistico, i 18 Cammini per Viandanti e Pellegrini che attraversano la Regione con un sito Internet dedicato, una pratica cartoguida e la collaborazione con i diversi territori interessati.
Un appuntamento da non perdere sarà, il prossimo 2 giugno, la Giornata Verde dell’Emilia Romagna, dedicata alla valorizzazione e alla scoperta di tradizioni e bellezza delle aree verdi della Regione.
Sono buoni i trend di turisti francesi in Emilia Romagna. Negli ultimi dieci anni (2009-2018) gli arrivi sono passati da 192.703 a 253.362 (+31,5%) e le presenze da 839.495 hanno raggiunto quota 883.840 (+5,3%).
E sono ottimi i collegamenti aerei dalla Francia verso l’Emilia Romagna. Attualmente l’aeroporto “Marconi” di Bologna ha 4 voli giornalieri Air France per Parigi (aeroporto Charles de Gaulle), un volo giornaliero Ryanair per Parigi (aeroporto Beauvais Tillé), due voli al giorno per Lione (Air France) e due collegamenti settimanali per Bordeaux (Ryanair). Inoltre, dal prossimo 2 aprile, ci saranno tre voli alla settimana Ryanair per Marsiglia. Nel 2018 nello scalo bolognese hanno volato, da e per la Francia, 460.835 passeggeri (+1,2% rispetto al 2017).
“Il nostro territorio regionale presenta un’ottima offerta outdoor - commenta l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini - e la Francia è tra i primi mercati in Europa a prediligere le vacanze all’aria aperta. Un segmento destinato a crescere nel 2019, secondo le stime di settore, che ha reso l’innovazione del prodotto una delle priorità di questa legislatura”.
Assieme ai Consorzi interprovinciali “Terra Bici” e “Wellness Valley-Romagna Benessere” gli operatori turistici emiliano romagnoli, che saranno presenti a Parigi, provengono dal Bolognese (Appennino Slow, Bologna Welcome DMC, IF Imola Faenza Tourism Company), Forlivese (Castrumcari), Modenese (Modena Incoming). (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi