NASCE L'ASSOCIAZIONE PUBBLICISTI ITALIANI UNITI PER L'EUROPA (PIUE)

NASCE L

ROMA\ aise\ - È stata costituita questa settimana a Colleferro, con sedi operative a Roma e Bruxelles, l’associazione "PIUE - Pubblicisti Italiani Uniti per l’Europa". Associazione apartitica, apolitica e senza scopo di lucro, l’associazione è nata dall’idea di un gruppo di giornalisti pubblicisti, a vario titolo impegnati nella vita delle Istituzioni europee a Bruxelles.
Diversi gli obiettivi dell’associazione: associare coloro che sono o sono stati iscritti all’Ordine dei giornalisti italiani – elenco pubblicisti ed elenco professionisti, per favorire un interscambio delle reciproche esperienze professionali; accogliere nell’associazione coloro che operano nel mondo della comunicazione istituzionale (legge 150/2000) e del settore privato, quelli attivi nel mondo dell’informazione e della comunicazione nei Paesi dell’Unione Europea, nonché enti ed organizzazioni nazionali e straniere con finalità analoghe; attivare la collaborazione tra gli associati al fine di perfezionare la qualificazione professionale degli addetti al settore.
E ancora, obiettivo di PIUE sarà promuovere attività di informazione garantita e qualificata sul piano della professionalità, dell'asetticità e della veridicità; facilitare l'attività degli associati per l'assolvimento dei compiti derivanti dalla loro attività professionale prestata presso enti/aziende pubblici e/o privati o da freelance, attraverso la condivisione delle reciproche esperienze professionali; favorire la preparazione specifica degli associati attraverso la promozione di specifiche azioni di formazione e aggiornamento; curare i rapporti e collaborare con le Istituzioni nazionali ed europee nello svolgimento dell'attività associativa; mantenere e consolidare i rapporti di colleganza tra gli associati; assistere la categoria dei giornalisti Pubblicisti, con riferimento a diritti, garanzie e tutele professionali, opportunità e rispetto.
Per il raggiungimento di tali obiettivi l’associazione “PIUE - Pubblicisti Italiani Uniti per l’Europa" potrà aderire ad altri enti ed organizzazioni nazionali e stranieri con finalità analoghe; compiere ogni altra attività che sia in maniera diretta o indiretta attinente agli scopi associativi; svolgere qualunque altra attività connessa e/o affine a quelle sopra elencate, compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni necessarie e/o utili alla realizzazione degli scopi indicati o comunque, direttamente o indirettamente, attinenti ai medesimi; promuovere e pubblicizzare la sua attività e la sua immagine utilizzando modelli, disegni ed emblemi; promuovere e gestire iniziative di interscambio tra cittadini, organizzazioni, enti pubblici e privati, missioni economiche e gemellaggi; dotarsi di un proprio logo; realizzare in proprio o con persone qualificate un mezzo di informazione (on-line e/o stampa) per informare i soci; organizzare manifestazioni di carattere culturale; stampare libri, dispense, riviste, periodici, newsletters su carta e/o online attraverso nuove tecnologie; realizzare filmati e video e potrà partecipare ai concorsi nazionali ed internazionali; organizzare premi nazionali ed internazionali collegati al giornalismo e alla comunicazione e a tematiche connesse; corsi di formazione e aggiornamento professionale; forum, convegni, seminari, corsi, dibattiti e presentazione di libri; ricerche nazionali ed internazionali sulle condizioni economiche e culturali degli operatori del mondo del giornalismo/comunicazione e potrà fornire assistenza per il migliore svolgimento dei loro compiti.
Le prime cariche sociali sono ricoperte dai giornalisti: Carlo Felice Corsetti (generale dei carabinieri nella riserva, già Capo Ufficio Stampa dei Carabinieri, Consigliere Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti e Vice Presidente del Club Relazioni Esterne), Presidente; Rodolfo Martinelli Carraresi (produttore cinematografico e teatrale, regista e sceneggiatore), Vice Presidente Vicario; Alessandro Butticé (generale della Guardia di Finanza nella riserva, dirigente della Commissione Europea, già vice capo ufficio Stampa della Guardia di Finanza, portavoce e capo della Comunicazione dell'OLAF, l'Ufficio Europeo per la lotta alla Frode, e Capo della Comunicazione dell'allora Vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani), Vice Presidente per l’Europa; Giancarlo Flavi (presidente dell'Onlus Rocca d'Oro e dell'omonimo premio, giunto alla 29° edizione), Segretario Generale e Tesoriere; Lorenzo Pisoni (addetto stampa dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), Consigliere.
Corsetti e Butticé sono anche soci fondatori e Vicepresidenti dell'EAPO&IC, l'European Association of the Press Officer & Institutional Communication.
Costola editoriale di PIUE è il bisettimanale “PIÚ Europei”, con Flavi Direttore, Corsetti Direttore Editoriale, Butticé Condirettore e Capo della Redazione di Bruxelles e Martenelli Carraresi Vicedirettore assieme a Fabio Morabito, vecchia penna del Messaggero, Presidente del Sindacato Cronisti Romani e Consigliere dell'INPGI. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi