2GIUGNO/ARGENTINA: GLI AUGURI DEI CONNAZIONALI ALL’ITALIA

2GIUGNO/ARGENTINA: GLI AUGURI DEI CONNAZIONALI ALL’ITALIA

BUENOS AIRES\ aise\ - Dal 1° giugno monumenti e siti emblematici delle principali città d’Argentina si sono vestiti con il Tricolore italiano in segno di adesione alla Festa della Repubblica d’Italia, cui 74° anniversario è andato in scena ieri, 2 giugno.
Dagli iconici “Monumento alla bandiera del Rosario all'obelisco della città di Buenos Aires” ai cartelloni d’ingresso delle città più piccole all'interno del Paese, passando per le piazze di città come Cordoba, Mendoza, Resistencia o gli stessi Palazzi comunali di La Plata, Morón, Lomas de Zamora, Mar del Plata, hanno espresso la solidarietà del popolo argentino con il popolo italiano, colpito duramente e messo a dura prova dalla pandemia da coronavirus.
Gli attestati di vicinanza e fratellanza tra l’Argentina e l’Italia continueranno fino ad’oggi, data ufficiale riconosciuta di recente dalla Legge nazionale come "Giornata dell'immigrante italiano". Questa bella coincidenza vuole ricordare la nascita del patriota argentino Manuel Belgrano, leader del movimento per l'indipendenza del 1810 e creatore - a Rosario - della bandiera nazionale argentina. Manuel Belgrano era figlio di un facoltoso commerciante italiano, Domenico Belgrano, nato in Costa di Oneglia - Imperia, Liguria - emigrato a Buenos Aires verso la metà del 1700.
La comunità italiana in Argentina, dunque, assieme ai consiglieri del CGIE e quelli del Com.It.Es. ha espresso i più fervidi auguri alla Repubblica italiana. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi