AD HOLLYWOOD PER PARLARE DI UNA ABRUZZO FILM COMMISSION

AD HOLLYWOOD PER PARLARE DI UNA ABRUZZO FILM COMMISSION

LOS ANGELES\ aise\ - Un gruppo di quattro operatori abruzzesi nel campo della produzione, musica, effetti speciali e recitazione, residenti ad Hollywood, si sono incontrati a Los Angeles presso lo stand di "VideoAge", la rivista specializzata di televisione del giuliese Dom Serafini, per parlare di una futura Abruzzo Film Commission.
Attualmente Abruzzo e Molise sono le uniche regioni italiane senza una film commission, l'organizzazione che facilita e promuove le produzioni audiovisive nelle Regioni.
Dalla sua redazione di Firenze, il teramano Paolo Di Maira, direttore della rivista "Cinema & Video" ed esperto di film commission, ha sottolineato che "tecnicamente una commission manca anche in Veneto, ma si è appena costituita in Fondazione e debutterà in occasione della Mostra di Venezia. Poi c'è qualche film commission minore, come quella dell'Umbria, che in realtà è uno sportello della Regione".
L'occasione per la riunione si è presentata durante i visionamenti dei programmi per la nuova stagione televisiva americana.
Originalmente alla riunione dovevano partecipare anche l'attrice Cristina Rosato (originaria di Fallo), ora impegnata a girare una serie Tv a New York, e l'ex presidente dello studio di Hollywood Paramount, Len Grossi (di Alfedena), che aveva precedenti impegni.
Pertanto all'incontro, tenutosi presso l'hotel InterContinental, sono arrivati l'attore Gianluca Di Medio (originario di Pescara), il compositore e musicista Gabriel Rosati (di Lanciano), il tecnico degli effetti speciali Francesco Panzieri (di Pescara) e la produttrice Angela Page (Carunchio).
L'idea discussa durante la riunione è quella di coinvolgere i numerosi talenti abruzzesi di Hollywood per far creare un'Abruzzo Film Commission (o AFC) che rappresenti la Regione presso il cuore dell'industria audiovisiva mondiale. A promuovere il progetto è Dom Serafini, che lavora tra New York City e Los Angeles, e tiene i rapporti con la Regione e con l'ufficio Turismo della stessa. (aise) 

Newsletter
Archivi