CONFERITA A FRANCO SANTELLOCCO GARGANO LA CITTADINANZA ONORARIA DALLA NATIA LUCO DEI MARSI

CONFERITA A FRANCO SANTELLOCCO GARGANO LA CITTADINANZA ONORARIA DALLA NATIA LUCO DEI MARSI

L’AQUILA\ aise\ - Nel corso di una cerimonia dall’alto profilo istituzionale, alla presenza del Sindaco Marivera De Rosa, delle autorità civili e militari e di eminenti rappresentanti della società civile, il Consiglio comunale di Luco dei Marsi, in provincia dell’Aquila, ha conferito la Cittadinanza Onoraria al professor Franco Santellocco Gargano, Presidente dell'AIE - Associazione degli Italiani all'Estero; presente negli organismi nazionali ed internazionali e attivissimo promotore di iniziative di grande rilievo sociale e culturale.
L’evento smentisce, felicemente, l’espressione “Nemo propheta in patria”: Franco Santellocco infatti, è originario del centro abruzzese e, sebbene "cittadino del mondo", ha mantenuto con Luco dei Marsi un forte legame. La cittadinanza onoraria è stata conferita con la seguente motivazione "L'impegno nelle dinamiche economiche, culturali, sociali ed umanitarie, lo portano a fondare e presiedere realtà associative regionali, nazionali ed internazionali, cosi promuovendo e tutelando il lavoro italiano nel mondo, il sostegno alle fasce deboli, istituendo progetti culturali e di formazione ma anche umanitari mirati a salvare decine di bimbi affetti da malformazioni cardiache congenite, in questo coinvolgendo realtà governative diffuse. La Cittadinanza Onoraria viene concessa in segno di riconoscimento e di gratitudine per le innegabili benemerenze, così rendendo lustro alla collettività di Luco dei Marsi".
Si ricorda che Franco Santellocco ha ricevuto già la Cittadinanza Onoraria di Vernio in provincia di Prato ed ancora di Fossa in provincia dell'Aquila e Cepagatti della provincia di Pescara.
Il professor Franco Santellocco Gargano, esperto (fra gli altri) di impiantistica industriale, ha ricoperto incarichi dirigenziali in società del gruppo ENI, giornalista pubblicista e fondatore a Milano de "LA VOCE giornale degli Italiani all'Estero" è stato protagonista di iniziative solidali e di cooperazione di grande rilievo, tra cui l’iniziativa "Dona la gioia di vivere a un bimbo" che ha permesso di salvare decine di bambini, il "Progetto Mediterraneo", un ponte tra le culture sulle diverse sponde del Mare Nostrum che ha consentito la professionalizzazione di centinaia di giovani: un'attività di gemellaggi fra popoli e culture che ha dato origine a numerose iniziative di carattere benefico, umanitario e culturale a favore in particolare delle fasce più deboli e dei giovani.
L'intensa attività solidale ha riguardato, attraverso il Rotary International, anche i tesori d'arte colpiti dal sisma del 6 aprile 2009, con le iniziative per il recupero, realizzato, della chiesa di San Clemente di Fossa. Franco Santellocco è stato anche fondatore, nel 2005, nell'ambito di un protocollo d'intesa intergovernativo ed in perfetta sintonia con l'Ambasciata d'Italia, della Scuola Italiana "Roma" di Algeri, di cui è stato poi a lungo Presidente e di cui è Presidente Emerito: con la sua conduzione la scuola è diventata paritaria con successivi Decreti, e include classi dalla scuola materna al liceo linguistico. Nella Marsica segue anche le attività della Delegazione Avezzano e della Marsica, quale Delegato per l’area, dell’Accademia Italiana della Cucina, Istituzione culturale della Repubblica Italiana, fondata da Orio Vergani.
Numerosissime le attività condotte nelle commissioni e negli organismi nazionali ed internazionali e della Regione Abruzzo. Accolto nello SMOM- Sovrano Militare Ordine di Malta è attualmente Vice-Delegato per L'Abruzzo e Molise. Sette le massime onorificenze conferitegli dalla Presidenza della Repubblica: Stella al merito del lavoro; Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Grande Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia (già Stella della solidarietà italiana); Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Fra gli attuali impegni di spicco, in collaborazione con il Rotary Club de L'Aquila ed il Distretto Rotariano 2090, il sostegno alla realizzazione di una scuola dell'infanzia nella quale verrà insegnato, oltre all'arabo, anche l'italiano e questo con opportuna ed innovativa didattica. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi