“Lussemburgo da vivere”: pubblicata la terza edizione della guida

LUSSEMBURGO\ aise\ - Esce in questi giorni la terza edizione della guida gratuita Lussemburgo da vivere (PassaParola Editions, 2021, 132 pagine). Si tratta di un utilissimo strumento informativo che si rivolge alla nuova mobilità italiana (e non) nel Granducato di Lussemburgo. La nuova edizione è il risultato di una collaborazione fra PassaParola asbl, che pubblica dal 2004 PassaParola Magazine (www.passaparola.info) e ASTI asbl (www.asti.lu).
La guida, spiegano Maria Grazia Galati (Passaparola) e Laura Zuccoli (Asti) è stata completamente aggiornata e comprende ogni tipo di informazione pratica necessaria a coloro che giungono nel Granducato per vivere e lavorare. Include informazioni burocratiche di ogni tipo suddivise per argomento: lavoro, salute, scuola, mobilità, religione, alloggio… Ma anche curiosità sulla vita, la storia e le tradizioni del Granducato. Tutto scritto in lingua italiana e con una particolare attenzione alle sensibilità e alle richieste degli italiani.
L’aggiornamento delle informazioni è a cura di Amelia Conte, che fa parte della redazione di PassaParola Magazine, coadiuvata dalla stessa Galati (fondatrice e co-direttrice della Rivista, insieme a Paola Cairo) e da Laura Zuccoli e Jessica Lopes di Asti. La veste grafica, rinnovata e molto accattivante, è opera di Eleonora Costa, art director di PassaParola Magazine.
La guida è stata prodotta anche e soprattutto grazie al prezioso contributo della Oeuvre Nationale de Secours Grande Duchesse Charlotte (www.oeuvre.lu) e di numerosi sponsor.
Sono in distribuzione gratuita 5000 copie (solo formato cartaceo) che sarà possibile trovare in numerosi punti, fra cui la sede dell’ASTI, l’ufficio consolare dell’Ambasciata, Ville de Luxembourg, lo Sportello di guichet.lu (11, rue Notre Dame), lo Sportello Italiano presso Dante Alighieri Lussemburgo (25, rue St. Ulrich), la Comunità Cattolica Italiana di Bonnevoie e di Esch-sur-Alzette, la Camera di Commercio, il Bierger Center, il Clae, Ville de Dudelange, Ville de Differdange, Ottika Enza, Garage Marchioni e numerosi altri punti.
La guida aveva ottenuto già un grande successo nelle precedenti edizioni (2016 e 2017), con un totale di 7000 copie esaurite in pochi mesi. Questo risultato, unito al fenomeno sociale che vede sempre più italiani trasferirsi a vivere in Lussemburgo, ha portato le due fondatrici di Passaparola a scegliere di pubblicare una terza edizione.
Gli italiani rappresentano nel Granducato la terza comunità straniera più numerosa e si contano negli anni più recenti circa 1000 nuovi italiani residenti all’anno. Si tratta soprattutto di giovani laureati, ma anche di intere famiglie e pensionati che seguono i figli all’estero. (aise)