MISSIONE “SALVA COLOMBO” COMPIUTA: LA STATUA DI COLOMBO ERETTA A NORWALK SUL CAMPO DEL SANT’ANNA CLUB – DI ALFONSO PANICO

MISSIONE “SALVA COLOMBO” COMPIUTA: LA STATUA DI COLOMBO ERETTA A NORWALK SUL CAMPO DEL SANT’ANNA CLUB – di Alfonso Panico

NORWALK\ aise\ - Dopo i tristi eventi dei mesi scorsi con le rimozioni, il vandalismo e le decapitazioni delle statue di Colombo in tantissime città negli Stati Uniti, che hanno colpito e anche un po' diviso le comunità italiane nei vari Stati americani, a Norwalk nel Connecticut, in occasione del Columbus Day, anniversario della scoperta dell’America, è stata eretta una statua del grande navigatore genovese Cristoforo Colombo sul grande e bellissimo parco davanti all’ingresso del Sant’Anna Club.
La statua, con le immagini e i nomi delle navi Nina, Pinta e Santa Maria alla base del monumento, era stata rimossa dal comune pochi mesi fa dal piccolo parco “Heritage Wall”.
La statua fu eretta dal popolo italo-americano di Norwalk il 12 ottobre 1940, sponsorizzata dal Columbus Memorial Fund, Incorporated.
“Appena abbiamo saputo della rimozione della statua davanti all’Heritage Wall, abbiamo chiesto al comune il permesso di trasferire la statua al nostro club. L’idea è stata approvata subito dai soci del club e, dopo aver ottenuto i documenti per trasferirla legalmente e permanentemente, abbiamo costruito la base, eretto la statua e oggi finalmente, con grande onore, in occasione della festa di Colombo l’abbiamo inaugurata. Per me si è avverato un sogno. Sono stato a molte cerimonie di Columbus da quando ero ragazzo e da adulto ho continuato ad andarci perché era importante per mio padre e perché ho capito che è parte del mio retaggio. Il retaggio non si sceglie, il retaggio sceglie noi e nessuno può togliercelo”. Così ci ha riferito Antonio Cappuccia, vice presidente del club, al momento dell'inaugurazione sul piazzale del club, davanti alla statua di Colombo.
Il presidente del Club, Mike Gabriele, nel suo discorso ha incoraggiato le altre organizzazioni italoamericane a seguire il loro progetto esemplare: “Oggi è un grande giorno per ogni cittadino di Norwalk, ma soprattutto per tutti gli italo-americani. Lo spirito del nostro retaggio e di Cristoforo Colombo è vivo e forte qui oggi. Grazie alla dedizione e al duro lavoro dei membri di St. Ann, siamo stati in grado di dare a questa magnifica statua una casa permanente e sicura. Questo rappresenta l'essenza del nostro patrimonio e dei nostri antenati italiani. Siamo così orgogliosi di aver potuto ereggere questo simbolo qui sul campo del nostro club, per noi e per le prossime generazioni. E sono certo che anche i fondatori del club e i membri che non ci sono più ne sentiranno l'orgoglio. Incoraggio le altre organizzazioni italoamericane in Connecticut e in America a seguire il progetto che è stato istituito dal club di St. Ann qui a Norwalk. Spostate la nostra preziosa storia in luoghi sicuri e mantenete viva la nostra eredità per sempre”.
Durante la cerimonia, a cui hanno partecipato circa 200 persone, hanno preso la parola i rappresentanti di varie organizzazioni: Karen Galbo, Columbus Memorial Scholarship; Walter Cerretani, Knights of Columbus Council 46 Grand Knight; Gino Gatto, Comandante dei pompieri; William Schiavella, Italian American Police Society of New Jersey; Tony Cappuccia, vice presidente del club e chairman del progetto; Marie Ianazzo, Sons of Italy di Norwalk; il sindaco di Norwalk Harry Rilling; e Nicandro Cappuccia, ex presidente di St. Anna.
La benedizione della statua di Colombo è stata impartita dal reverendo padre Reggie, parroco della chiesa Our Lady of Fatima.
Presenti anche tutti i donatori per la costruzione della base in cemento e in ferro: Sal Calise, Harry Rilling, Marl Lepore, Italian America Police Society del New Jersey, Sons of Italy, Columbus Memorial Scholarship fund, Jimmy De Vito, Gino Vona, Cappuccia Electric, Mike Gabriele, Mr. and Mrs. Nicandro Cappuccia e famiglia, Joe Tamburro, Domenico Cappuccia, Gennaro Cappuccia, Louis Imperato, Antonio Cappuccia e Billy Genuario.
Il Club Sant'Anna fu fondato nel 1914 da un piccolo gruppo di emigranti italiani di Jelsi, Campobasso. Il presidente attuale del club, che conta circa 600 soci, è Mike Gabriele, Antonio Cappuccia è il vice presidente; ex presidenti sono Nicandro Cappuccia, che ha servito per 24 anni, e Sal Fratino. (aise)


Newsletter
Archivi