OLIMPIADI DI ITALIANO: PREMIATI I VINCITORI

OLIMPIADI DI ITALIANO: PREMIATI I VINCITORI

ROMA\ aise\ - Sono stati proclamati sabato scorso i vincitori della IX edizione delle Olimpiadi di Italiano, promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione dell’Accademia della Crusca. La premiazione si è tenuta nell’Auditorium “Vivaldi” della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. I vincitori si sono distinti dopo una selezione impegnativa: quest'anno sono stati quasi 70.000 i ragazzi che hanno partecipato a tutte le fasi di selezione. Mai così tanti. Un numero record. E solo in 82 sono arrivati a Torino per la conquista del podio.
Tra loro anche due studenti delle scuole italiane all’estero: si tratta di Alessandro Borys del Liceo Italiano I.M.I., di Istanbul, classe 4^ A, primo classificato nella categoria “Senior Estero”, e di Alessandro Poloniato, dell’Istituto Italiano “Leonardo da Vinci” di Parigi, classe 1^, che si è imposto nella categoria “Junior Estero”.
L’edizione di quest’anno ha visto crescere ancora il numero degli istituti scolastici partecipanti: sono stati 1.202 (erano 1.154 nel 2016). Aumentata anche la partecipazione per le scuole e le sezioni italiane all’estero che quest’anno hanno contato 658 iscritti, cento in più guardando all’anno scorso.
"Complimenti ai vincitori. E a tutti gli studenti che si sono sfidati sulla conoscenza della lingua italiana”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti. “Queste Olimpiadi non sono una semplice competizione. Rappresentano una festa di tutta la scuola. Dimostrano che si può imparare divertendosi. Oggi a Torino sono stati premiati i nostri giovani più eccellenti. Ma eccellente è tutta la scuola quando vive la sua dimensione di comunità e si impegna con passione".
Le Olimpiadi di Italiano sono gare individuali riservate a tutti gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Per la prima volta, tra i vincitori assoluti di categoria risulta un alunno di un Istituto Tecnico. I ragazzi in corsa per il titolo, nelle quattro ore a disposizione, hanno dovuto dimostrare non solo una conoscenza approfondita dell’italiano, ma anche capacità di scrittura, di sintesi, di comprensione e di elaborazione del testo.
Oltre alle tradizionali medaglie, i vincitori delle Olimpiadi di Italiano riceveranno libri e soggiorni studio in Italia e all’estero offerti dai partner che sostengono l’iniziativa.
Il supporto organizzativo per l’intera manifestazione è del Liceo D’Azeglio di Torino. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi