TUTTO SU ISRAELE MA SENZA POLITICA SUL PORTALE ISRAELE360.COM

TUTTO SU ISRAELE MA SENZA POLITICA SUL PORTALE ISRAELE360.COM

TEL AVIV\ aise\ - Nasce nel 2013, a seguito di una riflessione relativa alla percezione di Israele da parte del pubblico italiano e non solo, “Israele 360” che nel 2020 è sbarcato on line.
L’analisi compiuta dai fondatori dell'associazione verteva già all'inizio sulla quantità di informazioni che vedevano Israele presente in molti articoli prevalentemente per argomenti legati alla politica (es: conflitto palestinese, Gaza, ecc.) e meno su altri aspetti che si è deciso di approfondire, avviando questo progetto.
Tutto è partito dalla pagina Facebook, dove sono stati in questi anni condivisi contenuti che identificavano ed identificano Israele per tutti gli aspetti, tranne che quello politico. Nel corso del 2020, poi, a seguito di una lunga preparazione e pianificazione, è stato aperto il sito di Israele 360, all’indirizzo www.israele360.com che, assieme a Facebook e a Twitter, Instagram e il canale Youtube, permette oggi di raggiungere una più vasta audience.
“Abbiamo deciso di parlare di attualità”, spiegano gli organizzatori, “di storia e di cultura, entrambe con tanti argomenti da offrire, oltre che di cucina anche grazie alla presenza di ottimi chef, ristoranti di alto livello, la forte presenza del veganesimo, e poi di turismo, e last but not least di “Start Up Nation”, la categoria principale che identifica oggi Israele quale Paese per eccellenza nello sviluppo delle Start Up nell’ambito medico, tecnologico, agrario, informatico e security e tanto altro, e una folta presenza di Venture Capitalist che investono. Un Paese secondo solo alla Silicon Valley californiana”.
Tra le recenti iniziative, è stata aggiunta una ulteriore forma di contenuti attraverso le dirette LIVE via Facebook, con la rubrica “Due passi per Tel Aviv”, ovvero passeggiate ricorrenti del tutto informali per Tel Aviv e per conoscere i vari quartieri, curiosità e suggerimenti con la continua interazione del pubblico attraverso i commenti.
“Il piano per il prossimo futuro è quello di effettuare dirette anche da altre città israeliane”, annunciano, naturalmente Covid permettendo.
Nel 2021 “Israele 360” fornirà anche contenuti specifici per le varie categorie attraverso interviste/approfondimenti mirati a key player nei rispettivi settori di appartenenza.
“La nostra missione”, spiegano ancora gli organizzatori del portale, “è quella di fornire un panorama a 360 gradi su Israele, in totale imparzialità, dove l’utente ha modo di trovare informazioni, contenuti interessanti e curiosità con la possibilità di farsi un’idea su un Paese che ha tantissimo da offrire con l’ambizione di poter essere anche un punto di contatto”. (aise)


Newsletter
Archivi