UNITED WORLD COLLEGES: CANDIDATURE APERTE FINO A LUNEDÌ

UNITED WORLD COLLEGES: CANDIDATURE APERTE FINO A LUNEDÌ

ROMA\ aise\ - Lunedì prossimo, 2 novembre, scadrà il termine per candidarsi al Bando di Concorso della Commissione Nazionale Italiana per l’ammissione ai Collegi del Mondo Unito (United World Colleges) nel biennio accademico 2021 – 2023. Si tratta della possibilità per gli studenti italiani frequentanti il 3° anno di scuola superiore (non solo liceali) di accedere a un’esperienza educativa unica, che li porterà a vivere l’ultimo biennio di preparazione al Diploma in contatto con coetanei da tutto il mondo in uno dei 18 Collegi del Mondo Unito, di cui l’unico in Italia ha sede a Duino (Trieste).
Giulia Rocca, milanese, è una degli studenti arrivati a Duino il 21 agosto. Quest’anno, il protocollo anti-coronavirus ha reso più complessa la ripartenza dell’attività del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico. Tutti i 166 studenti (anche gli italiani) sono stati sottoposti al test per il Covid-19, trascorrendo il periodo di isolamento/quarantena in albergo, supportati dalla scuola. “Mi sento davvero una privilegiata a vivere questa esperienza educativa internazionale, tanto più in questo periodo di restrizioni agli spostamenti. Qui seguo un programma di studi rigoroso ma molto interessante (il baccalaureato internazionale) assieme a compagni che vengono da tutto il mondo. I miei amici a Milano sono costretti a frequentare la scuola per lo più a distanza, mentre io vado a scuola in condizioni di sicurezza e vivo 24 ore al giorno immerse in una miriade di culture diverse, imparando tantissimo e non solo sui banchi di scuola”.
La diversità, negli United World Colleges, non è limitata alla nazionalità. La maggior parte degli studenti UWC usufruisce di una borsa di studio totale o parziale, in quanto tutti gli studenti vengono selezionati per merito nel proprio Paese.
Teresa Pappalardo, catanese, proveniente da un liceo scientifico, consiglia “a tutti i miei coetanei di fare domanda perché anche solo vivere le selezioni è un viaggio ricco di scoperte. Alle selezioni regionali la tua visione del mondo, basata sulla realtà che vivi nel quotidiano, si espande un po’ e iniziano le scoperte. Passando poi alle selezioni nazionali, dove conosci ragazze e ragazzi da tutta Italia, il tuo punto di vista si estende ulteriormente, e ora che sono al Collegio qui a Duino, grazie a una borsa di studio della Fondazione Sicilia, vivo quotidianamente in una dimensione planetaria. È davvero un percorso formativo a 360°, perché qui non si fanno le classiche lezioni frontali. Il punto di vista degli studenti è continuamente sollecitato e ascoltato e, soprattutto, le passioni dei ragazzi vengono valorizzate.”
“Sono perfettamente d’accordo con Teresa - aggiunge Arlène Acquaye -. A Torino frequentavo il liceo classico con indirizzo Beni Culturali, e vivevo immersa nel mio piccolo mondo. Credevo di sapere tutto e di aver fatto le scelte giuste per il mio futuro. Poi a tre giorni dalla scadenza del bando scopro la possibilità di fare domanda per studiare in uno degli United World Colleges. Non mi era nemmeno chiaro se volessi davvero andarmene via per due anni, ma ho deciso di provare lo stesso. L’esperienza delle selezioni mi ha insegnato tantissimo: ho scoperto che in realtà sapevo ben poco, sia di me stessa che del resto del mondo, perché davo troppe cose per scontate. Ora qui tra i miei compagni ci sono ragazzi arrivati in Italia come minori non accompagnati o che provengono da Paesi che vivono situazioni difficilissime, come il Sud Sudan o la Siria. E sento che questa esperienza non si esaurirà con il diploma, ma mi accompagnerà per tutta la vita.”
Infatti, gli United World Colleges sono stati fondati a partire dal 1962 e attualmente vantano una rete di ex allievi di più di 60.000 persone. I compagni di questa eccezionale esperienza restano amici per tutta la vita e la rete di conoscenze si estende anche agli ex studenti di collegi diversi dal proprio, perché tutti sono uniti dai valori che stanno alla base dell’educazione UWC: la consapevolezza che l’educazione è una forza per unire popoli, nazioni e culture, perseguendo la pace e un futuro sostenibile.
La scadenza per presentare la propria candidatura è lunedì 2 novembre 2020. Per informazioni, è possibile contattare il Collegio di Duino, oppure scrivere alla Commissione Nazionale Italiana UWC. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi