50 anni di immigrazioni a Roma capitale: il periodo dal 1945 a oggi: il convegno dello Cser

ROMA\ aise\ - Venerdì 1° ottobre dalle 9.30 alle 16:15 si tiene il convegno “150 anni di immigrazioni a Roma capitale: il periodo dal 1945 a oggi”. Dopo il convegno di apertura dello scorso novembre e il ciclo di incontri territoriali in sei biblioteche di quartiere, il progetto di CNR-ISMed in collaborazione con Biblioteche di Roma “1871-2021: 150 anni di immigrazioni a Roma Capitale. Storia, memoria, territori” sui 150 anni di immigrazioni a Roma giunge, appunto, al secondo convegno, dedicato al periodo tra il 1945 e oggi.
I lavori si terranno nella Sala Protomoteca del Campidoglio e trasmessi in diretta streaming.
In questo secondo convegno – con il coordinamento scientifico di Michele Colucci, Francesco Di Filippo e Stefano Gallo (Cnr – ISMed) – verranno analizzati gli anni della ricostruzione e delle consulte popolari di quartiere, della grande immigrazione dal Meridione, della speculazione edilizia e dello sviluppo della Roma odierna, delle borgate e dei complessi residenziali, dell’intreccio tra mestieri tradizionali e nuove figure della mobilità, della crescita e del consolidamento dell’immigrazione straniera.
I temi specifici della mobilità nella Capitale saranno letti alla luce di questioni fondamentali per la comprensione della storia dell’Italia contemporanea: il processo di decolonizzazione, il ruolo del ceto medio e dei lavoratori manuali, l’evoluzione dei servizi alla persona, le mobilitazioni di quartiere, l’aspetto generazionale, la presenza territoriale delle religioni, i riflessi dei processi sociali nella letteratura.
Ad aprire i lavori saranno Vittorio Bo – Commissario per la gestione provvisoria dell’Istituzione Sistema delle Biblioteche e Centri Culturali Roma capitale, e Salvatore Capasso – Direttore Istituto di studi sul Mediterraneo (Cnr – ISMed).
Quindi, Michele Colucci (Cnr – ISMed) presenterà lo stato di avanzamento e le prospettive del progetto “150 anni di immigrazioni a Roma capitale”.
La prima sessione del convegno si soffermerà sulle migrazioni interne.
Presieduta da Vittorio Vidotto, sarà arricchita dai contributi su Lo sviluppo urbanistico e le lotte per la casa (Luciano Villani); o Il ceto medio (Lidia Piccioni); L’immigrazione degli edili (Ilaria Romeo); Gli studenti (Luciano Governali).
A metà mattina inizierà la seconda sessione che esplorerà la fase iniziale dell’immigrazione straniera.
Presieduti da Bruno Bonomo, i lavori vedranno interventi su Le prime rilevazioni sugli stranieri a Roma (Oliviero Casacchia, Luisa Natale, Salvatore Strozza); Il lavoro domestico (Alessandra Gissi); Decolonizzazione e immigrazione (Igiaba Scego); e La Pantanella (Giulia Fiocca).
Nel pomeriggio, terza e ultima sessione sul consolidamento dell’immigrazione straniera, presieduta da Ginevra Demaio.
Verranno proposti diversi contributi: Dai primi arrivi alla stabilizzazione delle collettività immigrate (Corrado Bonifazi); Le seconde generazioni (Mohamed Tailmoun); Il panorama multireligioso della capitale (Fabrizio Ciocca); Roma capitale della letteratura italiana della migrazione (Ingy Mubiayi).
L’accesso alla sala è previsto solo previa prenotazione, scrivendo a urtroma@ismed.cnr.it.
L’evento verrà trasmesso in streaming sulle pagine Facebook di Biblioteche di Roma, Roma Multietnica e Cnr – ISMed. (aise)