Mezzi di comunicazione e italiani all'estero: il nuovo approfondimento di Radio Mir

BRUXELLES\ aise\ - Nella storia degli italiani all'estero fa sempre capolino una testata giornalistica, un foglio artigianale, un ciclostilato di comunità che ha agito da vera e propria mano invisibile della convivenza dei nostri connazionali oltre confine. E dunque, a cosa serve effettivamente la stampa degli italiani all'estero in un momento in cui basta un click per avere tutte le informazioni di cui si ha bisogno? La domanda è pertinente ma la riposta non è univoca. Questo il tema al centro della puntata del 3 ottobre di “Il mondo alle 7”, realizzata e in onda su Radio MIR, la radio fatta dagli italiani all'estero per gli italiani nel mondo e gli italo-discendenti.
“Proveremo a dare voce a tutte le realtà grandi e piccole, dalla carta stampata alle radio, a chi è presente solo sul web, alle istituzioni locali, per discutere delle opportunità e dei problemi che tutti affrontiamo”, spiegano dall’emittente.
Dalle ore 6 alle ore 14, Radio MIR ospiterà in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Radio MIR, interventi di radio, giornali, testate on line, blog, quotidiani, agenzie dall' Australia, Turchia, Finlandia, Svezia, Germania, Lussemburgo, Spagna, Francia, Svizzera, Brasile, Italia, Argentina, Venezuela, Irlanda, Ungheria, Polonia.
Inoltre ci saranno anche i responsabili di testate e media di comunità emigrate in Italia. (aise)