Sydney: in edicola il nuovo numero di “Allora!”

SYDNEY\ aise\ - È in edicola il nuovo numero di “Allora!”, quindicinale italiano edito in Australia. L’edizione del 15 settembre apre con un doppio editoriale del direttore Franco Baldi, il primo sull’andamento della pandemia che sembra registrare numeri sempre più alti e il secondo sulle elezioni dei Comites, che malgrado i moniti alle autorità della difficile situazione sanitaria in Australia sembrano comunque ancora confermate per il 3 dicembre prossimo.
Tra le notizie istituzionali anche 60 anni di relazioni tra l’Australia e la Confederazione Elvetica e l’Associazione Medici Australiani che bacchetta il governo sulla precarietà del sistema sanitario del NSW. A pagina 3, opinioni sulle politiche per gli italiani all’estero, tra cui un articolo che si sofferma sul ruolo interpretativo dei funzionari del ministero rispetto alle leggi che regolano i ComItEs e un resoconto di recenti avvenimenti tentato, invano, di far slittare le elezioni al 2022, insieme ad un'auspicata riforma complessiva del voto all’estero.
Tra le notizie comunitarie, un breve ma interessante contributo su Caterina Mauro, denominata “Caterina Ballerina”, icona della comunità italiana del NSW che festeggia 70 anni dal suo arrivo in Australia. Interessante anche l’elezione del nuovo sindaco dell’Inner West, Rochelle Porteous, il cui coniuge è italiano, e la crescita dei membri dell’Inter Club di Sydney, che arriva a quota 80 malgrado il lockdown.
Ritornano le rubriche, con una nuova puntata di “Amarcord” del Redattore Franco Baldi, che ricorda i Rolling Stones e l’avvento della musica moderna mentre per la serie “Storie d’emigrazione” uno speciale su Modesto Varischetti e le vicende di un minatore italiano nel Western Australia.
Per la politica estera, Marco Zacchera offre un approfondimento su Kabul. Sull’Afghanistan e di intrighi diplomatici si occupa anche il contributo di Omar Bassalti. Mauro Torta, da Singapore, informa che è pronta la lista “Italiani a Singapore” che si presenterà alle elezioni del Comites locale.
La sezione “A scuola” tratta di Dante Alighieri e della XXI Settimana della Lingua Italiana. Lingua sotto attacco? Il fondo pagina apre una riflessione sugli anglicismi nella lingua italiana.
Per “mezz’ora di religione”, i temi di questa edizione sono l’obbligo vaccinale per entrare nelle chiese, il Consiglio Plenario d’Australia e il trasferimento di Mons. Guido Marini alla Diocesi di Tortona dopo 8 anni a fianco del Santo Padre Francesco.
Un altro Francesco, Raco, ci spiega la “storia corsara”, ovvero “l’uomo bianco ha la lingua biforcuta”. La rubrica “Sui Sentieri della Memoria” racconta un episodio dei primi anni della colonia penale inglese del Nuovo Galles del Sud, quando movimenti anti-inglesi tentarono con varie battaglie di instaurare un sistema di governo indipendente dalla corona britannica.
Come ogni 15 del mese, spazio anche a temi “leggeri,” tra cui lo sport, con i contributi di Angelo Paratico e Antonio Bencivenga e la sezione “rombo di motori” con interessanti novità nel settore auto e moto.
Nella consueta riunione di redazione, il redattore capo Franco Baldi ha ringraziato “tutti coloro che partecipano costantemente alla diversità e al pluralismo d’informazione così visibile nella testata”. Importanti novità per Allora! saranno divulgate ai lettori a partire dalla prossima edizione.
Allora! è disponibile in versione cartacea presso le edicole oltre che nei maggiori centri di aggregazione comunitaria del NSW nell’ACT. Inoltre, la versione stampata in formato digitale è liberamente sfogliabile su www.alloranews.com, insieme ad articoli giornalieri di approfondimento. (aise)