“VideoDante Cile”: la nuova web serie che celebra il Sommo Poeta

SANTIAGO\ aise\ - La Compagnia Instabili Vaganti segna una nuova tappa del proprio percorso di ricerca sui nuovi linguaggi multimediali applicati al teatro e alle arti performative-racchiuso nel progetto internazionale Beyond Borders che vanta collaborazioni a distanza con artisti da ogni parte del mondo-con la nuova web serie performativa dal titolo “VideoDante Cile” (Italia - Chile, 2022). Un progetto, quello sostenuto da Istituto Italiano di Cultura di Santiago del Cile e Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, che va ad affiancarsi alle precedenti web serie performative sull’universo della Divina Commedia che hanno coinvolto artisti da Spagna, India e Indonesia.

Il trailer della serie sarà visibile da domani, 5 maggio, mentre l’esordio della web serie prenderà il via il prossimo 12 maggio con la visione del primo episodio.
“VideoDante Cile” è una trilogia performativa in video realizzata attraverso un’innovativa metodologia di lavoro a distanza che coinvolge artisti italiani e cileni, in occasione della celebrazione dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta e nell’ambito del progetto “Contemporaneità e tradizione: un viaggio nei luoghi culturali della regione Emilia-Romagna, attraverso il teatro contemporaneo e le suggestioni dantesche”. Gli episodi della web serie saranno fruibili sul web e visibili attraverso i canali social della Compagnia e dell’IIC di Santiago del Cile.
La web serie nasce da un esperimento utopico di condivisione artistica che si sviluppa attraverso meeting e sessioni di lavoro creativo in remoto tra Instabili Vaganti, la regista Anna Dora Dorno e il performer Nicola Pianzola, e l’attore cileno Claudio Santana Borquez, fondatore della compagnia Performer Persona Project, finalizzati alla esplorazione dell’universo dantesco e alla creazione di tre opere in video, ispirate ai canti dell’Inferno. Leitmotiv della trilogia è il tema del “viaggio”, elemento alla base de La Divina Commedia e che tanto ha ispirato Dante. Un viaggio talvolta impossibile e che oggi, alla luce degli accadimenti che stanno sconvolgendo la nostra storia contemporanea, è sempre più difficile da compiere. Da questa tensione ad attraversare il limite, il confine, per vedere cosa c’è dall’altra parte di un oceano, deriva l’esplorazione di alcune figure e riferimenti mitologici presenti nell’opera, da Icaro a Gerione, fino ad arrivare all’eroe del “folle volo”, Ulisse. Dai luoghi danteschi dell’Emilia Romagna, lo spettatore è traghettato sulle coste cilene di Valparaíso, in questo viaggio onirico e immaginifico che porta Dante “Oltre i confini”.
In questo progetto la Compagnia mostra nuovamente una grande abilità nel rivedere il proprio modello di attività e nello sperimentare nuovi linguaggi e formati esattamente come è accaduto nelle precedenti creazioni performative in video del Progetto internazionale Beyond Borders, nato proprio per “superare i confini” chiusi temporaneamente dalle misure di contenimento della pandemia e sviluppatosi anche con sessioni di lavoro dal vivo grazie al sostegno del MiC, attraverso Boarding Pass Plus.
Dopo il primo episodio del 12 maggio, ogni giovedì, sempre dalle ore 11.00, sarà fruibili gli ulteriori video. Il 26 maggio a mezzanotte, a compendio dell’ultimo episodio, si terrà - sempre sugli stessi canali social - il talk conclusivo moderato da Giulio Ferretto Salinas, professore all’Universidad de Playa Ancha e supervisore del progetto, che vedrà ospiti: Cristina Di Giorgio, direttrice dell’IIC di Santiago del Cile, Paula Bell, responsabile dell’Ufficio Programmazione Culturale dell’IIC di Santiago del Cile, Anna Dora Dorno, Nicola Pianzola e Riccardo Nanni, rispettivamente regista, performer e compositore della Compagnia Instabili Vaganti, infine il performer Claudio Santana Bórquez e il video maker Andrés Hernández Hidalgo, artisti cileni coinvolti nella web serie performativa.
Il duo artistico Instabili Vaganti è nato nel 2004 per volontà della regista, performer e artista visiva Anna Dora Dorno e del performer, drammaturgo e film maker Nicola Pianzola e si contraddistingue per la ricerca e l’innovazione nel teatro fisico, nelle arti visive e performative contemporanee e per la sperimentazione video. (aise)