BEIRUT: DALL’ITALIA UN CONTRIBUTO ADDIZIONALE DI 1.5 MILIONI DI EURO ALL'UNRWA

BEIRUT: DALL’ITALIA UN CONTRIBUTO ADDIZIONALE DI 1.5 MILIONI DI EURO ALL

BEIRUT\ aise\ - L'ambasciatore italiano a Beirut, Massimo Marotti, e Claudio Cordone, direttore per il Libano dell'Unrwa, hanno firmato lunedì scorso, 21 gennaio, un accordo per un contributo addizionale di 1,5 milioni di euro da parte del governo italiano all'agenzia dell'Onu per l'assistenza ai rifugiati palestinesi (Unrwa).
La cerimonia si è svolta all'Ambasciata italiana alla presenza di Donatella Procesi, direttore della Cooperazione italiana in Libano.
Il contributo permetterà tra l'altro all'Unrwa di continuare a fornire assistenza ospedaliera a circa 1.500 rifugiati palestinesi dalla Siria e assistenza finanziaria alla stessa popolazione di profughi.
"L'Unrwa ringrazia l'Italia - ha detto Cordone - per il suo continuo sostegno al mandato dell'Agenzia. È solo grazie al supporto di donatori quali l'Italia che possiamo continuare ad aiutare la comunità di rifugiati palestinesi". Il governo italiano, ha affermato da parte sua l'ambasciatore Marotti, sostiene l'Unrwa nel "promuovere una visione che pone la popolazione vulnerabile al centro della politica italiana degli aiuti". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi