COLOMBIA: L’ITALIA RIAFFERMA IL SUO IMPEGNO NELLE OPERAZIONI DI SMINAMENTO A NARIÑO

COLOMBIA: L’ITALIA RIAFFERMA IL SUO IMPEGNO NELLE OPERAZIONI DI SMINAMENTO A NARIÑO

BOGOTÀ\ aise\ - Si è svolta dal 30 al 31 di luglio scorsi la missione nel Dipartimento di Nariño per verificare lo stato di avanzamento delle iniziative di sminamento che la Cooperazione Italiana finanzia attraverso l’Agenzia ONU UNMAS-United Nations Mine Action Service e la ONG Italiana Perigeo.
L’impegno italiano nella regione contribuisce alla riduzione del rischio di presenza di mine antiuomo nelle aree colpite nel comune di Leiva, attraverso operazioni di sminamento e attività di mine risk education. A causa di oltre cinquant'anni di conflitto, infatti, in Colombia sono diffuse molte mine antiuomo ed explosiveremnant of war (ERW). Nonostante il numero di vittime e di ERW sia diminuito costantemente, la Colombia ha registrato altre 57 vittime nel 2017 e 176 nel 2018.
Alla missione hanno partecipato l’esperto dell’ufficio AICS di Bogotá Luca De Paoli, il responsabile per la Colombia di UNMAS Jan Philippe Klever ed il direttore di Perigeo Silvio Mellara. La missione ha permesso di verificare i buoni rapporti che UNMAS e la Perigeo intrattengono con la Gobernacion de Nariño, incentrati su uno stretto coordinamento e collaborazione. In particolare, il segretario di Governo Mario Alejandro Viteri Palacio ha manifestato l’apprezzamento della Gobernación per lo sforzo profuso in questi due anni di lavoro nel Dipartimento e ringraziato la Cooperazione Italiana per l’importante contributo al processo di pace. Da Parte sua, AICS ha ribadito la ferma volontà di continuare a sostenere le operazioni di sminamento nella regione ed ha annunciato l’approvazione di un nuovo contributo per il 2020 di 350.000 euro.
La missione ha previsto una tappa anche a Leiva, municipio in cui opera la ONG Perigeo, dove gli esperti hanno avuto l’opportunità di conoscere il team di sminamento locale e di visitare le zone oggetto di intervento con le operazioni di cleaning dalla ONG italiana. La missione si è chiusa con un cordiale incontro nel municipio locale dove, con una cerimonia ufficiale, si è firmata e consegnata ai beneficiari la dichiarazione di “Municipio libero dal sospetto di artefatti esplosivi” che permette alle popolazioni locali di riappropriarsi delle terre per avviare coltivazioni alternative alle quelle illecite di coca. Perigeo continuerà le operazioni di sminamento umanitario nel secondo comune de El Rosario assegnato alla organizzazione da Descontamina Colombia. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi