GINEVRA: UNA DELEGAZIONE MAECI E AICS INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA IFRC FRANCESCO ROCCA

GINEVRA: UNA DELEGAZIONE MAECI E AICS INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA IFRC FRANCESCO ROCCA

GINEVRA\ aise\ - Nella giornata di mercoledì, 11 dicembre, nell’ambito della 33ma Conferenza Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, la delegazione governativa nazionale del MAECI e dell'AICS ha incontrato il presidente della Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC), Francesco Rocca, eletto nel novembre 2017.
La Federazione costituisce la più vasta organizzazione umanitaria al mondo con circa 14 milioni di volontari presenti in tutte le aree geografiche.
Durante la 33ma Conferenza è stata annunciata la recente costituzione delle Società nazionali di Bhutan ed Isole Marshall, che portano il numero complessivo dei membri della Federazione a 192. La presenza capillare in quasi tutti i Paesi del mondo attraverso le Società nazionali è uno dei punti di forza dell’Organizzazione, che la rende un partner prezioso nella risposta e prevenzione alle catastrofi naturali, nell’assistenza socio-sanitaria, oltre che nella promozione dei valori umanitari.
L’Italia ha un rapporto consolidato negli anni con la Federazione e l’incontro dell’11 dicembre è stata l’occasione per discutere nuove prospettive di collaborazione anche alla luce della “Strategia 2030” della Federazione, adottata nei giorni scorsi dall’Assemblea Generale dell’Organizzazione. La strategia costituisce il piano operativo per i prossimi 10 anni per far fronte alle nuove sfide globali legate al cambiamento climatico, all’incremento del numero e dell’intensità dei disastri e delle crisi umanitarie protratte, ad epidemie e pandemie, salute mentale, migrazioni, nonché al preoccupante fenomeno dell’anti-umanitarismo. La Federazione intende potenziare l’utilizzo delle nuove tecnologie e del “cash assistance” nei propri interventi, nonché rafforzare il ruolo delle comunità locali e le attività di prevenzione dei disastri naturali, secondo un approccio incentrato sulle persone, ed in particolare, sulle categorie più vulnerabili.
Facevano parte della delegazione l’ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, rappresentante permanente dell’Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Ginevra, e il vice direttore dell’AICS, Leonardo Carmenati. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi