GIOVANI COMUNICATORI PER LO SVILUPPO: UN PONTE FRA ITALIA E PAKISTAN

Giovani comunicatori per lo sviluppo: un ponte fra Italia e Pakistan

ROMA\ aise\ - Si terrà domani mattina, alle 10.00 (le 14.00 ora di Islamabad) online l'evento di chiusura del Progetto “Youth Communicators for Development” (YCD), co-organizzato da Luiss Business School, Pakistan Poverty Alleviation Fund (PPAF) e AICS Islamabad, nel quadro del Programma per la Riduzione della Povertà (PPR) nelle aree rurali del Balochistan, Khyber Pakhtunkhwa, aree tribali ad amministrazione federale e zone limitrofe.
Il PPR, finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale al PPAF per 40 milioni di euro, è ora nella fase conclusiva, ha lo scopo di sostenere le comunità situate lungo il confine con l'Afghanistan per promuovere il loro autosviluppo.
L'appuntamento sarà l'occasione per valorizzare l'importanza del ruolo di Giovani e Università, insieme alle istituzioni territoriali e alle comunità imprenditoriali, per favorire l'autosviluppo delle comunità locali, e per rafforzare i rapporti Pakistan-Italia.
AICS Islamabad sta perseguendo, attraverso tali attività, il rafforzamento del nesso tra Ricerca, Istruzione e Lavoro, possibilmente attraverso trans-connessioni tra i due paesi, collegando il mondo accademico con le espressioni pubbliche e private dei territori.
L'evento sarà aperto da Raffaele Oriani (Head Custom Programs & Consulting Luiss Business School), e vedrà la partecipazione di Andreas Ferrarese (Ambasciatore d'Italia in Pakistan), Jahuar Saleem, (Ambasciatore del Pakistan in Italia), Emanuela Benini (Direttrice, AICS Islamabad), Qazi Azmat Isa (CEO, Pakistan Poverty Alleviation Fund - PPAF), Diana Battaggia (Director, UNIDO-ITPO Italy), Enrico Petrocelli, Head of International Institutional Relations, Cassa Depositi e Prestiti) e dei rappresentanti di altre istituzioni e università pachistane coinvolte.
Il Progetto YCD, realizzato sotto la supervisione dei docenti Luiss Business School Roberto Dandi (Project Coordinator) e Duilio Carusi (Project Manager), è una delle azioni previste nel quadro del PPR per contribuire alla sostenibilità dell'impegno multisettoriale delle comunità che PPR ha implementato, coinvolgendo 17 organizzazioni partner, 38 governi locali in 14 dei distretti meno sviluppati del Pakistan.
Scopo del Programma PPR è "ridurre la povertà della popolazione attraverso la creazione di condizioni sostenibili di sviluppo sociale ed economico, compreso l'aumento del reddito e della capacità produttiva".
Scopo del Progetto YCD è promuovere la partecipazione dei giovani nel contesto sociale ed economico delle aree rurali di Chitral, Swat, Malakand (Provincia di Khyber Pakhtunkhwa), Lasbela e Kech (Provincia del Balochistan) attraverso il loro coinvolgimento nelle zone d’intervento del PPR verso la riduzione della povertà.
Un centinaio di studenti di cinque università pakistane - Chitral, Malakand, Swat, Lasbela e Turbat, coordinate dalla Bahria University e Luiss Business School – hanno partecipato alla formazione, intesa a promuovere un approccio olistico e attivo a livello territoriale, insieme ai propri docenti. Sono solo a formare il primo gruppo di Giovani pachistani Comunicatori per lo Sviluppo.
Diversi, spiega la Luiss Business School, sono i risultati attesi del progetto: coinvolgere dei giovani come comunicatori e agenti di cambiamento per lo sviluppo della comunità; facilitare la collaborazione internazionale tra le comunità locali con i mondi accademici pachistano e italiano e la Diaspora pachistana in Italia e altri stakeholder; collegare le prospettive e le voci della comunità nel dialogo sulle politiche territoriali sviluppando la capacità delle università locali pachistane di fornire servizi al proprio territorio, coinvolgendo gli studenti con i loro professori.
Il webinar di domani rappresenta, quindi, la fase finale dell’attività didattica tenuta da Luiss Business School / PPAF e, ascoltando i Giovani Comunicatori per lo Sviluppo e tutti i partner qui coinvolti, potrebbe diventare il primo passo per il loro futuro professionale.
Per partecipare, è necessaria la registrazione cliccando qui. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi