Inaugurato il "ponte dell'Amicizia Pak-Italia" finanziato dall’Aics in Pakistan

ROMA\ aise\ - Un ponte contro l’isolamento. Si chiama “Pak-Italy Friendship bridge” il ponte inaugurato ieri nel distretto pakistano di Chitral (Khairabad) alla presenza della direttrice dell’Aics Islamabad, Emanuela Benini.
Il ponte, scrive Mian Abrar su “Pakistan Today”, contribuirà a risolvere i problemi che hanno colpito la comunità a causa delle forti piogge.
Il ponte è stato costruito in collaborazione con il Pakistan Poverty Alleviation Fund (PPAF) e il Sarhad Rural Support Program (SRSP) nell'ambito del Program for Poverty Reduction (PPR) dell'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo in Pakistan.
Il distretto di Khairabad comprende cinque sotto-villaggi - Khaiabad Khas, Thok Jal, Dhap, Junali e Camp – ed è collegato altri tre villaggi - Kol, Wardhap e Wardhap Payeen: più di 450 famiglie di Khairabad, Kol, Camp, Wardhap e Payeen, si sottolinea nell’articolo, beneficeranno direttamente del ponte.
Felice della scelta del nome dato al ponte - "Ponte dell'Amicizia Pak-Italia" – la direttrice Benini ha commentato: “l'AICS intende gettare le basi per una forte rete di sviluppo in Pakistan e questo ponte è solo il primo passo”. Il ponte “consentirà alla comunità locale di avere un migliore accesso alle strutture sanitarie ed educative, proprio come le altre comunità del distretto". (aise)