MINIMUM SERVICE PACKAGE: LA COOPERAZIONE ITALIANA SOSTIENE IL PROGRAMMA DELL’OMS IN YEMEN

MINIMUM SERVICE PACKAGE: LA COOPERAZIONE ITALIANA SOSTIENE IL PROGRAMMA DELL’OMS IN YEMEN

ROMA\ aise\ - Continua l’emergenza umanitaria in Yemen. A cinque anni dall'inizio del conflitto, infatti, su 24 milioni di persone bisognose di urgente assistenza umanitaria, 20 milioni versano in stato di insicurezza alimentare (2 milioni in più rispetto allo scorso anno). A questi si aggiungono circa 10 milioni di persone a rischio di totale indigenza e carestia. Nella maggior parte del territorio si registrano condizioni igienico-sanitarie ad elevato rischio per la popolazione; acuite dalla carenza di strutture medico sanitarie e di approvvigionamento idrico; nelle ultime due settimane 1000 bambini al giorno sono risultati contagiati dal colera.
In questo tragico scenario, la Cooperazione Italiana interviene a favore della popolazione più vulnerabile dello Yemen finanziando 2 milioni di euro all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per la prestazione di terapie intensive e cure salva vita a 605.000 persone attraverso la fornitura di quanto previsto nel Minimum Service Package (MSP), ossia un'iniziativa finalizzata a rendere l'assistenza sanitaria nazionale più accessibile alla popolazione yemenita.
Essa definisce l'insieme di servizi indispensabili che dovrebbero essere presenti a tutti i livelli dell'assistenza sanitaria (dall’assistenza primaria a quella terziaria) per affrontare i principali bisogni della popolazione. L'intervento include la fornitura di farmaci essenziali sia per le malattie non trasmissibili sia per quelle trasmissibili, così come le cure d'emergenza (ad esempio l'assistenza ostetrica di emergenza). Grazie al contributo italiano si sosterrà l’adozione del MSP nei tre Governatorati di Al Hudaydah, Amanat Al-Asimah e Hajjah nella parte nord occidentale dello Yemen. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi