“SUDAN FLOODS – THE ITALIAN CONTRIBUTION TO DISASTER RISK REDUCTION”: IL WEBINAR DELL'AICS KHARTOUM PER IL FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

“SUDAN FLOODS – THE ITALIAN CONTRIBUTION TO DISASTER RISK REDUCTION”: IL WEBINAR DELL

KHARTOUM\ aise\ - “Sudan Floods – The italian contribution to disaster risk reduction” è il titolo del webinar che la sede AICS di Khartoum e l'Ambasciata d'Italia in Sudan hanno organizzato nell'ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato da ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.
In conseguenza delle alluvioni che hanno colpito il Sudan, causando la distruzione totale o parziale di circa 100.000 case e oltre 500.000 sfollati, la tavola rotonda vuole illustrare come la Cooperazione Italiana, già a partire dallo scorso marzo, abbia iniziato a lavorare ad attività di prevenzione dei rischi con il supporto del centro di eccellenza tecnica della Protezione Civile Italiana (Fondazione CIMA) e delle OSC Italiane coinvolte nel programma di primissima emergenza 2020.
L’evento, che si svolgerà in lingua inglese in presenza con diretta streaming, è in programma la mattina di domenica, 4 ottobre, sulla piattaforma Zoom.
L'apertura dell'incontro sarà affidata ai saluti istituzionali dell'ambasciatore Gianluigi Vassallo e del direttore della Sede AICS di Khartoum, Vincenzo Racalbuto. Interverranno poi Mohamed Elshabik, sottosegretario del Ministero del Lavoro e Sviluppo Sociale, e Nisreen Elsaim, advisor del segretario generale delle Nazione Unite sul cambiamento climatico, per parlare di “Esondazioni in Sudan – stato dell’arte e bisogni”. Dopo la proiezione del video girato con il drone a Mayo (Khartoum) dalla Fondazione CIMA, del “Piano di CIMA per la mitigazione del rischio inondazione a Mayo” parlerà il presidente della Fondazione stessa, Luca Ferraris. Infine, prima delle conclusioni, è prevista la presentazione degli interventi di mitigazione del rischio inondazione in Sudan da parte delle ONG italiane presenti nel Paese: Enrico Neri, Khartoum Project Manager, COOPI; Giulia Pagani, Grants Manager, Emergency; e Debora Barone, Junior Project Manager, AISPO. (aise)


Newsletter
Archivi