INTERREG ITALIA-SVIZZERA: 7 MILIONI DI EURO SU PROGETTI ANTI-COVID-19

Interreg Italia-Svizzera: 7 milioni di euro su progetti anti-Covid-19

Foto: ASP/Ivo Corrà

BOLZANO\ aise\ - È stato pubblicato il terzo e ultimo bando del Programma Interreg Italia-Svizzera per sostenere le piccole e medie imprese in difficoltà per il Covid-19. Da ieri, 10 dicembre, è possibile presentare le proposte progettuali. A darne notizia la provincia autonoma di Bolzano.
Per i progetti di collaborazione transfrontaliera sono messi a disposizione complessivamente circa 7 milioni di euro sul versante italiano e 9 milioni di franchi sul fronte svizzero. Queste risorse vengono suddivise su 3 ambiti tematici: il primo riguarda la competitività delle imprese (I Priorità del Programma) e prevede la messa a disposizione di circa 4 milioni di euro per la promozione transfrontaliera di piccole e medie imprese. Il secondo settore tematico prevede l'impiego di circa due milioni di euro per misure di integrazione nella società in ambito sociosanitario (IV Priorità del Programma). Il terzo ambito tematico della governance transfrontaliera (V Priorità del Programma) promuove la collaborazione istituzionale tra Italia e Svizzera e prevede circa un milione di euro per il finanziamento dei progetti. In questo bando potranno essere presentati sia nuovi progetti sia moduli aggiuntivi relativi a progetti già approvati. Possono partecipare al bando in qualità di partner enti sia pubblici che privati.
Per gli enti italiani di natura pubblica, inoltre, è ammissibile un rimborso che può arrivare a coprire fino al 100% dei costi progettuali sostenuti. Progetti nuovi possono essere presentati negli ambiti della competitività delle imprese e dell'integrazione della società. Per ciascun progetto è prevista la messa a disposizione di un contributo pubblico massimo di 350.000 euro. Moduli aggiuntivi relativi a progetti già approvati possono essere invece presentati in ciascuno degli ambiti già indicati: competitività delle imprese, integrazione nella società e governance transfrontaliera. Per questo genere di attività può essere utilizzato un contributo pubblico massimo pari a 150.000 euro. Sia i nuovi progetti che i moduli aggiuntivi hanno il compito di fornire impulsi e favorire contromisure in ambito sociosanitario, economico ed istituzionale per superare la pandemia Covid. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi