Italia-Slovenia: 88 milioni per progetti innovativi dal Programma Interreg 2021-2027

TRIESTE\ aise\ - Il nuovo Programma Interreg Italia-Slovenia 2021-2027, con la sua dotazione di oltre 88 milioni di euro, intende ripetere le storie di successo assicurate dal grande lavoro e dalle buone pratiche sperimentate nel Programma 2014-2020. È quanto espresso dall'assessore di alle Finanze di Regione Friuli Venezia Giulia in concomitanza con l'evento pubblico nel corso del quale ieri, 21 settembre, a Trieste è stato fatto il punto sulla gestione del Programma e le sue opportunità future.
Il Programma 2021-2027, approvato dalla Commissione europea lo scorso 3 agosto, è il risultato, secondo l'assessore, di un lungo processo di negoziato tra rappresentanti istituzionali italiani e sloveni supportato da un lavoro di grande impegno e di un ottimo coordinamento per il quale la rappresentante della Giunta ha trasmesso il suo plauso in particolare all'autorità di Gestione e al Segretariato congiunto.
La strategia 2021-2027 guarda a tre obiettivi strategici per un'Europa più competitiva, innovativa e intelligente, un'Europa più verde verso un'economia a zero emissioni nette di carbonio e un'Europa più sociale e inclusiva, nonché un obiettivo specifico Interreg per una migliore governance della cooperazione.
In questo contesto l'assessore alle Finanze di Regione Fvg ha dato risalto alle scelte innovative introdotte, tra cui spiccano la previsione di un Fondo per Piccoli Progetti, gestito dal Gect GO, nell'ambito delle iniziative della Capitale europea della cultura 2025 e tre progetti strategici, già individuati nel documento di programmazione, che coinvolgono l'intera area di Programma: si tratta di “Adrioncycletour”, relativo alla realizzazione di una rete di piste ciclabili nell'area adriatico-ionica; di “Carso/Kras II” dedicato allo sviluppo sostenibile del Geoparco e lo sviluppo di una offerta turistica integrata di nicchia; di “Poseidone” volto alla tutela e promozione dell'area costiera e marittima e favorire modalità di gestione del turismo per ridurre la pressione ambientale). Altro punto di rilievo è il finanziamento dei progetti people-to-people, finalizzati a rafforzare i legami tra i cittadini dell'area di Programma.
In sede di riepilogo è stato ricordato che il Programma Interreg Italia-Slovenia 2014-2020, con una dotazione finanziaria di oltre 90 milioni di Euro, ha finanziato complessivamente 63 progetti nei settori della competitività, ricerca e innovazione, tutela e valorizzazione delle risorse culturali e naturali e servizi transfrontalieri. Sono stati coinvolti 367 beneficiari provenienti da tutta l'area di Programma, i quali - come evidenzia l'assessore alle Finanze con delega a Interreg - sono stati capaci di sviluppare nuove sinergie a livello transfrontaliero, offrendo un esempio che ha ottenuto particolare visibilità a livello europeo ed internazionale. (aise)