Kfor: il contingente italiano dona materiale informatico al villaggio di Gorazdevac

GORAZDEVAC\ aise\ - I militari italiani del Regional Command West (RC-W) impegnati nella missione Kfor in Kosovo hanno donato materiale informatico ed arredi al Comitato Locale di Pubblica Sicurezza del villaggio di Gorazdevac.
Alla cerimonia di consegna – riporta la Difesa - hanno partecipato il Comandante del RC-W Colonnello Marco Javarone, il Comandante della Stazione di Polizia Besovic Dimitrije, il Capo del Villaggio Milos Dimitrijevic, il Presidente del Comitato Miroslavka Simonovic, il Team LMT K13 e quello CIMIC del RC-W.
In particolare, sono stati donati 6 laptop, 2 stampanti laser, 1 tavolo per riunioni e 12 sedie.
Dimitrijevic e Simonovic hanno espresso “profonda e sincera gratitudine” per gli oltre vent’anni di intensa e fruttuosa collaborazione con KFOR e hanno ringraziato calorosamente per il materiale ricevuto in quanto indispensabile per la gestione quotidiana degli atti d’ufficio.
Il progetto, nato dalla collaborazione tra la Cellula CIMIC, il Comandante della Stazione di Polizia di Gorazdevac e gli LMT che operano in zona, rientra nel novero dei numerosi progetti che il contingente italiano sviluppa in supporto alle istituzioni locali e, in particolare, alle minoranze ed ai gruppi vulnerabili nel Kosovo occidentale.
Il contingente italiano della missione KFOR, con l’espletamento dei suoi progetti di cooperazione civile militare, continuerà ad assicurare l’assolvimento del compito della missione secondo i dettami della risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite del 1999, al fine di garantire libertà di movimento ed un ambiente sicuro e protetto per tutte le comunità che vivono in Kosovo. (aise)