KOSOVO: PROSEGUE IL SUPPORTO DEI MILITARI ITALIANI ALLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA

Kosovo: prosegue il supporto dei militari italiani alle donne vittime di violenza

PEC\ aise\ - Un corso di formazione professionale destinato alle donne vittime di violenza domestica o che si trovano in condizioni di vita disagiate. Questo il progetto dei militari italiani in Kosovo che hanno realizzato un salone per parrucchiere ed estetiste all’interno dei locali sede della ONG “Jeta” di Decane.
Il progetto è frutto della cooperazione fra il Ministero della Difesa italiano che ha acquistato gli arredi e le attrezzature per allestire il salone e il Ministero della Difesa sloveno che ha finanziato lo svolgimento del corso.
L’iniziativa, che rientra nell’ambito dell’assistenza fornita in modo imparziale a tutte le comunità del Kosovo da parte di KFOR, è stata portata a termine dai militari del 5° reggimento artiglieria terrestre(lanciarazzi) “Superga” di Portogruaro, al comando del Colonnello Gianluca Figus.
L’associazione “Jeta”, fondata nel 2005 per promuovere i diritti e il miglioramento della condizione di vita delle donne in Kosovo, ha fornito sostegno nel corso degli anni, grazie anche a KFOR, a oltre 3000 donne di qualsiasi etnia o religione che versano in difficoltà, offrendo loro corsi di formazione per cuoca, parrucchiera e sarta.
Nei mesi scorsi gli artiglieri italiani avevano donato all'ONG macchine da cucire, ferri da stiro e altri strumenti per la sartoria. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi