“MEDTOWN”: ECONOMIA SOCIALE E SOLIDALE COME STRUMENTO PER IL CAMBIAMENTO

“MedTOWN”: economia sociale e solidale come strumento per il cambiamento

BARI\ aise\ - Politiche sociali a fianco di economia sociale e solidale per combattere la povertà, la disuguaglianza e l'esclusione: il progetto “Co-producing social policies with SSE actors to fight poverty, inequality and social exclusion” (MedTOWN) consentirà di realizzare azioni dimostrative “Social and Solidarity Economy” in 6 paesi, con il lavoro condiviso di 9 partner.
L’iniziativa, finanziata dalla prima call ENI CBC MED, di cui dà notizia Regione Puglia, è basata sulla sperimentazione sociale con l’obiettivo di fornire strumenti e connessioni per costruire una resilienza locale e stimolare la transizione verso società più eque e sostenibili nella regione euro-mediterranea. La conferenza di lancio del progetto, tenutasi nei giorni scorsi durante un meeting online, ha raccolto più di 500 partecipanti da 16 diversi paesi.
MedTOWN è una iniziativa incentrata sul potenziale combinato di agenti dell’economia sociale e solidale del quale potranno beneficiare le comunità mediterranee con un’alta percentuale di famiglie povere, donne vittime di violenza di genere, rifugiati o persone con disabilità, ma anche lavoratori sociali e staff, enti nazionali e regionali. L’idea, quindi, è di fornire strumenti e connessioni per costruire una resilienza locale e stimolare la transizione verso società più eque e sostenibili nella regione euro-mediterranea. In Europa, gli approcci precedenti hanno prodotto delle migliorie importanti in alcune aree ma non sono riusciti a far fronte alle disuguaglianze strutturali che alimentano la richiesta di servizi. Nel mondo arabo, in particolare, le strutture sociali eterogenee e fratturate, insieme alle variazioni occupazionali nel settore agricolo/industriale, hanno sovraccaricato pesantemente gli schemi di servizi sociali già deboli. È proprio lì, dunque, che il progetto il progetto ENI CBC MED vuole intervenire con ambizione e lungimiranza.
MedTOWN, dunque, vuole fornire il potenziamento su misura delle capacità per agenti dell’economia sociale e solidale, ed anche strumenti innovativi e a basso costo per professionisti e opportunità di rete. Al centro di ogni attività c’è una politica di dialogo aperto che punta al rafforzamento del ruolo della regione mediterranea nello sviluppo di Servizi sociali di qualità e di più facile impiego. La sperimentazione sociale avviene sull’utilizzo di valute complementari per l’erogazione di aiuti finanziari alle comunità vulnerabili. Le azioni mirate in servizi sociali migliorati includono, in particolare, il coinvolgimento di oltre 20.000 persone, con la previsione di 6 accordi tra amministrazioni pubbliche e relativi stakeholder per la pianificazione coordinata e l’implementazione dei servizi sociali; 210 opportunità di lavoro, 12 study visit per professionisti del settore; 42 segnalazioni politiche e normative per migliorare l’erogazione dei servizi sociali; 13 studi di ricerca sulla co-produzione di servizi sociali e 10 progetti pilota. Così MedTOWN affronta le innumerevoli problematiche sociali che appaiono senza soluzioni immediate o con difficoltà legate a budget ridotti. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi