Missione Gibuti: il contingente italiano a supporto della popolazione

GIBUTI\ aise\ - Attività di cooperazione per il contingente italiano a Gibuti che in questi giorni ha consegnato attrezzature ludico-ricreative a favore al Centro di Sviluppo Culturale (CDC) del villaggio di Oueah - nella Regione di Artà - destinate ai tanti bambini e giovani che frequentano il Centro.
Il materiale è stato consegnato alla presenza del Comandante della BMIS - Colonnello Luigi Bigi dell'Aeronautica Militare, del Direttore del CDC del Ministero della Gioventù e della Cultura, Moulid Ismail Warsama, e delle autorità della Regione presenti alla cerimonia - il Prefetto, il Capo Medicale ed il Vice Presidente del Consiglio Regionale – che hanno ringraziato il contingente italiano per il “continuo e prezioso” sostegno garantito alle loro attività.
Obiettivo di questo progetto di cooperazione è migliorare le condizioni di vita della giovane popolazione che vive nel villaggio che si trova nello stesso distretto del contingente militare italiano, ma decentrato rispetto alla Capitale e, pertanto, distante dai servizi ai cittadini.
Già in precedenza, ricorda lo Stato Maggiore, il contingente italiano si era fatto promotore di un’altra attività a supporto del Centro di Sviluppo Culturale; nel corso del 2019 infatti è stata ristrutturata la sede del Centro, polo vitale di Oueah, per favorirne i momenti di aggregazione fra i giovani del Villaggio e garantire loro adeguati spazi ricreativi.
Nel corso della cerimonia, il Colonnello Bigi ha dapprima ringraziato le Autorità per l’ospitalità, l’amicizia e la vicinanza costantemente dimostrata al personale del contingente italiano dislocato sul territorio di Gibuti, per poi indirizzare parole di grande ammirazione per la meritoria attività a carattere sociale svolta dal Centro, a favore dei bambini ed adolescenti del Villaggio di Oueah: “i vostri sforzi quotidiani vengono ripagati dal sorriso che illumina il volto di questi giovani e bambini; essi rappresentano il futuro di questa terra ed è necessario investire per il loro bene. Il contributo offerto dal contingente italiano va in questa direzione e il progetto concluso ha meritato tutta la nostra attenzione”.
Al termine della cerimonia è stata improvvisata con i bambini una partita a calciobalilla e qualche “passaggio” con uno dei palloni da calcio donati.
Al comando del Colonnello Luigi Bigi, la missione della BMIS rappresenta l’unica entità militare nazionale di natura prettamente logistica e di supporto a tutte le componenti nazionali in transito sul territorio di Gibuti impegnate nel Corno d’Africa e nell’Oceano indiano, con particolare riferimento alle Missioni MIADIT, EUTM Somalia ed EUNAVFOR ATALANTA. (aise)