Ricerca scientifica: Bolzano rinnova cooperazione con istituti di lingua tedesca DFG e FNS

BOLZANO\ aise\ - La Provincia autonoma di Bolzano continuerà a collaborare con il Fondazione tedesca per la ricerca (DFG) ed il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) nella revisione e nel finanziamento di progetti di ricerca bilaterali integrati. Oggi (2 agosto) la Giunta provinciale ha approvato i due progetti di convenzione che regolano l'ulteriore collaborazione con il DFG fino al 31 dicembre 2026 e con il FNS fino alla fine del 2027. Inoltre, ha autorizzato il presidente della Provincia a firmare gli accordi, in qualità di assessore provinciale responsabile per la scienza e la ricerca.
Il rinnovo delle due convenzioni tra la Provincia di Bolzano, il Fondo tedesco per la ricerca (DFG) e il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) sarà firmato mercoledì 10 agosto 2022, alle ore 11,15, nel cortile interno di Palazzo Widmann Piazza Magnago 1 a Bolzano.
Per la DFG, la vicepresidente della Fondazione tedesca per la ricerca e direttrice della Clinica medica di gastroenterologia, infettivologia e reumatologia della Charité di Berlino, Britta Siegmund, firmerà il rinnovato accordo tra la Provincia dell'Alto Adige e la Fondazione tedesca per la ricerca per il finanziamento congiunto di progetti di ricerca in comune. In veste di capo del fondo, Simona Berardi Vilei firmerà l'accordo per il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica.
Saranno inoltre presenti il vicepresidente del Fondo austriaco per la ricerca scientifica FWF, Georg Kaser, nonché i rappresentanti degli istituti di ricerca altoatesini e delle loro istituzioni partner ed alcuni dei responsabili dei progetti già in corso.
Il presidente, il vicepresidente della DFG Siegmund, il vicepresidente della FWF Kaser e il capo dipartimento Vilei presenteranno i nuovi accordi di cooperazione. In seguito, il presidente dell'Eurac, Roland Psenner, e il vice rettore per la ricerca della Libera Università di Bolzano, Johann Gamper, parleranno della cooperazione tra gli istituti di ricerca. Infine, saranno presentati alcuni progetti di ricerca congiunti. (aise)

---

MADE IN ITALY/ Calici di Stelle: si apre in Sardegna la kermesse

CAGLIARI\ aise\ - “I vini sardi stanno conquistando spazi nei nuovi mercati nazionali e internazionali consolidando la loro presenza in quelli tradizionali. Il comparto sta vivendo un buon momento”.

CAGLIARI\ aise\ - “I vini sardi stanno conquistando spazi nei nuovi mercati nazionali e internazionali consolidando la loro presenza in quelli tradizionali. Il comparto sta vivendo un buon momento portando avanti progetti di modernizzazione di impianti e tecnologie, affinando le tecniche di commercializzazione e rafforzando l’offerta enoturistica, fonte di sviluppo dei territori. Tutte le iniziative che seguono questa strategia sono un importante veicolo di promozione dei prodotti e aiutano le nostre aziende vitivinicole a crescere secondo un modello sostenibile”. Lo afferma l’assessore all’Agricoltura di Regione Sardegna, Gabriella Murgia, in occasione dell’avvio di “Calici di Stelle 2022”, l’iniziativa promossa dal Coordinamento regionale delle Città del Vino con il sostegno della Regione, che si apre domani a Terralba e si concluderà il 12 agosto a Sorso.
“La Sardegna può contare su una straordinaria e diversificata offerta turistica – sottolinea l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa – e quella enogastronomica fa intravedere grandi opportunità di crescita, contribuendo ad allungare la stagione, ed è in grado di proporre ai turisti luoghi e percorsi identitari che sono la migliore sintesi della storia, della tradizione e della cultura dell’Isola”.
“Ogni iniziativa che coinvolga il territorio grazie alla valorizzazione e alla promozione delle sue eccellenze agroalimentari – evidenzia l’assessore regionale degli Enti locali, Quirico Sanna – è un’occasione di crescita e di sviluppo per tutta la Sardegna e rappresenta un freno allo spopolamento delle nostre zone interne”.
Il programma, ideato dai Comuni Città del Vino e dalle cantine del Movimento Turismo del Vino, prevede decine di appuntamenti in tutta la Sardegna tra degustazioni, incontri, spettacoli ed eventi culturali. Ecco il calendario: mercoledì 3 agosto a Terralba, sabato 6 a Tempio, domenica 7 a Dorgali, martedì 9 a Bosa, mercoledì 10 appuntamenti a Usini, Sennori, Badesi e Jerzu, giovedì 11 a Sardara con la manifestazione unica delle aziende del “Movimento Turismo del Vino della Sardegna”, venerdì 12 a Sorso. (aise)