Sofia: Media e instabilità globali al centro della 29° conferenza annuale della Copeam

ROMA\ aise\ - Media e instabilità globali: quale contributo alla pace?" Questo è il tema della 29ª Conferenza annuale della COPEAM (Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo), che si svolgerà domani, venerdì 24 Giugno a Sofia, in Bulgaria, su invito della televisione pubblica bulgara BNT.
L’evento - che riunirà alti dirigenti di radiotelevisioni, operatori del settore audiovisivo e culturale e rappresentanti istituzionali dell’area euro-mediterranea - avrà inizio alle ore 10.00 con i saluti del Presidente della BNT, Emil Koshlukov e il benvenuto di Robert Šveb (HRT, Croazia) e di Claudio Cappon nelle loro vesti rispettive di Presidente e Segretario Generale della COPEAM.
L’argomento centrale di dibattito sarà introdotto dal Professor Hussein Amin, Direttore del Kamal Adham Center for Television & Digital Journalism (Università Americana del Cairo, Egitto) e approfondito nel successivo panel moderato da Evgenia Atanassova (BNT), in cui interverranno esperti di spicco a livello internazionale quali Adrienne van Heteren (Institute For War & Peace Reporting, Regno Unito), Irina Nedeva (Associazione dei giornalisti europei AEJ-Bulgaria), Nicolas Boissez (Fondation Hirondelle, Svizzera), e Mohanned Arabiat (Generations for Peace, Giordania), quest’ultimo in collegamento da Amman.
Seguirà una sessione dedicata ai premi internazionali promossi dalla COPEAM nel 2021 e 2022 – ERN-MED Mediterranean News Exchange, Premio Speciale Plural +, ICO Solutions e À première Vue – con proiezione dei video vincitori.
I lavori si concluderanno nel pomeriggio con la 28ª Assemblea Generale dei soci, in cui verranno rinnovati gli organi direttivi dell’Associazione per il prossimo mandato di due anni. (aise)