Trentino-Giappone: concluso il 1° Yujo Festival a Castello Tesino

TRENTO\ aise\ - Si è svolta a Castello Tesino, in provincia di Trento, dal 4 al 7 agosto, la prima edizione dello Yujo Festival, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale per creare un rapporto d’amicizia tra Castello Tesino e il Giappone.
Durante il corso della manifestazione si sono susseguiti incontri culturali importanti i cui temi affrontati vanno dall’arte, alla cultura, all’innovazione, ai famosi treni proiettile sino al dialogo interreligioso tra Cristianesimo e Buddhismo, ed alle similitudini tra il comune trentino ed il Sol Levante. Inoltre, presso il teatro comunale, si sono svolti spettacoli coinvolgenti, visto l’alto numero di spettatori intervenuti, che hanno visto portare in scena la danza Butoh e la danza tradizionale nipponica, questa preceduta dalla vestizione del kimono di alcuni cittadini di Castello Tesino e la contestuale vestizione del tradizionale abito tesino, a significare il desiderio di creare un sincero rapporto d’amicizia tra le due realtà. La serata di sabato 6 agosto ha visto l’intervento della sindaca di Castello Tesino, Graziella Menato, la quale ha ricordato la tragedia di Hiroshima del 6 agosto 1945 e a cui è seguito un significativo minuto di silenzio. Particolarmente importante l’intervento del dr. Mattia Carlin della Fondazione Italia-Giappone, che ha concesso il patrocinio al festival, il quale, ringraziando per l’invito, ha portato alla cittadina trentina il saluto e le felicitazioni del Presidente della Fondazione, l’Ambasciatore Umberto Vattani. Il dr. Carlin ha inoltre passato in rassegna i temi relativi alla nascita ed agli obiettivi della Fondazione Italia-Giappone soffermandosi in particolar modo sul partenariato economico dell’EPA tra l'UE e il Giappone, entrato in vigore il 1º febbraio 2019, che ha un valore corrispettivo ad un terzo degli scambi economici e commerciali nel mondo.
Lo Yujo Festival è terminato domenica 7 agosto, dopo un evento dedicato al mondo Cosplay, con una cena in cui si sono uniti i sapori tesini con quelli giapponesi e durante la quale Mattia Carlin, in rappresentanza della Fondazione Italia-Giappone, ha ricevuto, quale riconoscimento e ringraziamento, due targhe, una da parte del Comune di Castello Tesino ed una dalla Presidenza del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento. Analogo riconoscimento è stato consegnato al Ven. Seiun del Tempio Buddhista Tenryuzanji di Cinte Tesino (TN), il quale ha profuso un grande impegno per la riuscita del festival.
Poiché questa prima edizione dello Yujo Festival ha riscosso un notevole successo, l’amministrazione comunale di Castello Tesino ha già messo in campo le proprie forze per la realizzazione della seconda edizione del 2023. (aise)