Uganda: l’azienda italiana SkinLabo a sostegno del progetto di Medici con l’Africa cuamm

PADOVA\ aise\ - SkinLabo, il primo digitally native brand italiano della cosmetica, nell’ambito della sua nuova campagna #JUSTBESMART ha scelto di sostenere Medici con l’Africa Cuamm, una delle più attive organizzazioni non governative sanitarie italiane per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane.
Con il sostegno di SkinLabo, Medici con l’Africa Cuamm equipaggerà e rinnoverà le attrezzature del reparto maternità del Centro di Salute di Anyeke, in Uganda, che ogni anno conta più di 1500 nascite.
Un progetto chiaro e preciso, realizzato da un’organizzazione che lavora direttamente sul campo, senza intermediari, per offrire un aiuto concreto e di cui è possibile seguire gli sviluppi passo passo, in tempo reale.
Una scelta meditata, quella di sostenere Cuamm, organizzazione con la quale SkinLabo condivide un modello d’azione diretto e una vocazione orientata al benessere della collettività.
Chi è SkinLabo
Fondata a Torino alla fine del 2016 da Angelo Muratore, CEO e Co Founder, e un gruppo di imprenditori e venture capitalist con esperienza pluriennale nel mondo della cosmetica e dell’e-commerce, SkinLabo è il primo digital native brand italiano della cosmetica.
La sua mission è quella di offrire un’esperienza di cosmetica premium nella modalità più economica, semplice e veloce, grazie alla scelta dell’esclusiva distribuzione online e ad un modello di business direct to customer.
Da gennaio 2017, quando sono iniziate le vendite online, SkinLabo ha raggiunto 700.000 clienti, con una crescita di oltre 60.000 clienti al mese e punta a raggiungere 4 milioni di clienti entro il 2024. L’azienda oggi è presente tutta Europa con 15 store verticali in lingua (IT, ES, DE, FR, UK, GR, PT, NL, AT, IE, PL, BE, SE, SK) e nel resto d’Europa con uno store in inglese (skinlabo.eu). A settembre 2021 sbarcherà negli USA. (aise)