Uruguay: l’IILA incontra la Vice Ministra degli Esteri Carolina Ache

ROMA\ aise\ - Proficua e cordialissima riunione di lavoro questo pomeriggio tra la Segretario Generale dell’Istituto Internazionale Italo-Latinoamericano - IILA, Antonella Cavallari, con la Vice Ministra degli Affari Esteri dell’Uruguay, Carolina Ache, assistita dal Direttore Generale per la Cooperazione e dalla Direttrice del Ministero Ambiente, Natalie Pareja. All’incontro hanno partecipato anche gli ambasciatori dell’Uruguay in Italia, Ricardo Varela, e dell’Italia in Uruguay, Giovanni Iannuzzi, con il Direttore Esecutivo dell’IILA, Gianandrea Rossi.
Sono state presentate le principali tematiche su cui l’IILA sta concentrando i progetti in corso: economia circolare, turismo sostenibile, sostegno alle PMI, contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione. Vivo l’interesse uruguaiano per il progetto “Economia circolare e città verdi”, con cui IILA intende sostenere la trasformazione delle città latinoamericane verso un modello di economia circolare e sviluppo urbano sostenibile: al prossimo incontro dedicato al tema del ciclo dei rifiuti urbani, previsto per il 28 maggio, parteciperà anche Yamandú Ramón Antonio Orsi Martínez, Sindaco di Canelones, città uruguaiana all’ avanguardia in questo settore. Cavallari, a tal proposito, ha ricordato il successo che sta ottenendo il Foro permanente IILA-Symbola dedicato al dialogo fra tutti i paesi IILA sui temi dell’economia circolare, nonché le visite alle eccellenze italiane del settore, avviate la scorsa settimana a Treviso presso l’azienda leader Contarina.
La Vice Ministra ha espresso sincera ammirazione per il lavoro svolto da IILA e ne ha sottolineato la forte corrispondenza con l’agenda di governo uruguaiana, soprattutto per quanto riguarda le tematiche ambientali e di sostegno alle PMI.
La SG di IILA, dal canto suo ha auspicato un concreto coinvolgimento dell’Uruguay nelle attività in corso di realizzazione, in particolare: il programma di formazione in turismo sostenibile, che partirà domani, 11 maggio, per chiudersi poi il prossimo 3 giugno, e che offre ai partecipanti (ad oggi già risultano iscritti 84 partecipanti, di cui 5 dall’Uruguay) la possibilità di approfondire strumenti utili alla pianificazione e alla gestione sostenibile del turismo rurale; le borse di studio IILA-MAECI in ambito scientifico-tecnologico di cui è ancora aperta la call fino al 31 luglio 2021; il Premio IILA-Cinema alla sua prima edizione; l’ormai consolidato Premio IILA-Fotografia, nonché Premio IILA-Letteratura di imminente convocazione. Importante anche la collaborazione tra IILA e Uruguay in materia di giustizia e sicurezza: numerosi infatti i partecipanti, provenienti proprio dall’Uruguay, ai corsi di formazione professionale previsti dal programma Falcone-Borsellino, iniziati il 19 e 20 aprile scorso, dedicati al cybercrime (corso che già conta 284 partecipanti) e alla prevenzione e contrasto alle infiltrazioni criminali nei pubblici appalti, cui sono iscritti 193 alti funzionari.
Infine, i partecipanti all’incontro hanno discusso di possibili sinergie nell’ambito di programmi europei, con riferimento soprattutto alle attività di cooperazione triangolare previste dal Programma ADELANTE. (aise)