Al via le selezioni per il concorso pianistico Italia-Spagna “Shigeru Kawai”

MILANO\ aise\ - Il concorso pianistico Italia-Spagna “Shigeru Kawai” nasce dalla volontà dello storico marchio Kawai di promuovere la carriera e la vita musicale di giovani pianisti italiani e spagnoli, o residenti in Italia e Spagna, incentivando così lo scambio fra due importanti scuole pianistiche mediterranee e sostenere i valori di fratellanza e pace fra questi due popoli e le loro culture.
Il concorso si rivolge a tutti i pianisti italiani, spagnoli, o residenti in Italia e Spagna, nati dal 2 aprile 1993 all’1° aprile 2005.
Nella giuria è presente il Presidente Davide Cabassi (pianista, direttore artistico di Primavera di Baggio e Il pianoforte in Ateneo a Milano e Kawai a Ledro, top prize winner Cliburn competition 2005, professore presso il conservatorio “G. Verdi” Milano); Ana Guijarro Malagón (concertista, ex direttore del Conservatorio Superior Madrid); Cristina Frosini (pianista, direttore del Conservatorio di Musica “G.Verdi Milano); Giuseppe Devastato (pianista e compositore, presidente di WPTA Spain, professore al Musical Arts Madrid Academy e Accademia Musicale Europea); Alessandro Marangoni (pianista, professore al Conservatorio Cantelli di Novara, direttore artistico di Almo Collegio Borromeo a Pavia e Forte Fortissimo TV).
Il concorso si articola in quattro prove.
1 - Selezione video.
Il concorrente dovrà eseguire un programma libero della durata massima di 15 minuti; Tutti i brani devono essere registrati lo stesso giorno, nello stesso luogo, in un’unica ripresa; Il video non può essere modificato né editato. L’angolazione della telecamera deve essere impostata in modo tale che il viso e le mani del concorrente possano essere visibili contemporaneamente durante l’intera registrazione; Il video deve essere registrato esclusivamente per il Concorso pianistico Shigeru KAWAI; La data della registrazione nonché il luogo della stessa devono essere indicati nell’iscrizione o nella registrazione stessa. I video dovranno pervenire all’atto dell’iscrizione entro e non oltre il 25 settembre 2022. La giuria selezionerà i 25 candidati che parteciperanno alle prove dal vivo.
2 - Prima prova dal vivo (24 - 25 - 26 ottobre 2022, show-room Kawai Corsico).
I candidati ammessi (massimo 25 pianisti) dovranno presentare un programma libero della durata di venti minuti.
3 - Seconda prova dal vivo (27 - 28 ottobre 2022, show-room Kawai Corsico).
I candidati ammessi (massimo 10 pianisti) dovranno presentare un programma libero di 60 minuti. Nei programmi delle due prove solistiche dovrà essere presente almeno una sonata di Beethoven, uno o più brani della durata minima di 10 minuti scritti dopo il 1970 e almeno un brano di compositori italiani o spagnoli. Potranno essere eseguiti brani registrati per la selezione video, ma i programmi della prima e della seconda prova dal vivo dovranno essere completamente diversi. Non è richiesta esecuzione a memoria.
Nella valutazione dei candidati verrà tenuta in massima considerazione l’originalità e l’accuratezza nella compilazione dei programmi, segno di maturità artistica e di attenzione al repertorio proposto.
4 - Prova finale (30 ottobre 2022, Sala Verdi del Conservatorio di Milano).
I candidati (massimo 4 pianisti) dovranno eseguire uno dei seguenti concerti per pianoforte e orchestra con accompagnamento di secondo pianoforte (Maestro Yevgeni Galanov - prove il 29 ottobre): W. A. Mozart: Concerti K. 271, K. 413, K. 414, K. 415, K. 449, K. 450, K. 451, K. 453, K. 456, K. 459, K. 466, K. 467, K. 482, K. 488, K. 491, K. 503, K. 537, K. 595; L. van Beethoven: Concerti op. 15, op. 19, op. 37, op. 58, op. 73; F. Chopin: Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in mi minore Op. 11, Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in fa minore Op. 21.; R. Schumann: concerto per pianoforte e orchestra in la minore Op. 54; F. Liszt: Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in mi bemolle maggiore S. 124, Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in la maggiore S. 125; J. Brahms: Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in re minore op. 15, Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in si bemolle maggiore op. 83; C. Saint-Saëns: Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in sol minore Op. 22, Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in fa maggiore Op. 103 “Egiziano”; P. Tchaikovsky: Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore Op. 23; S. Rachmaninov: Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in do minore Op. 18, Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in re minore Op. 30; M. Ravel: Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore; S. Prokofiev: Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in sol minore Op. 16, Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in do maggiore Op. 26; B. Bartók: Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 Sz. 119. (aise)