“La Chiesa brucia”: la Dante presenta il libro del suo presidente Riccardi

ROMA\ aise\ - “Nella notte del 15 aprile 2019, molti francesi e molti europei hanno visto che bruciava la cattedrale di Notre-Dame ed era come se anche il cristianesimo andasse in fiamme. Non è stato solo un dolore per i cattolici, ma per tutti i credenti, i non credenti e anche per i credenti a modo loro”. Il Presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi commenta così i contenuti del suo ultimo libro, “La Chiesa brucia” (Laterza 2021), che affronta la crisi del cristianesimo e il rapporto con il mondo globale. “Vediamo in molti indicatori, dalla frequenza alla messa al numero di vocazioni sacerdotali e religiose, il cuore della crisi che non si limita agli scandali morali ed economici. Si lega alla fine del mondo rurale in cui il cristianesimo era vissuto e anche alla crisi generale della figura maschile, alla fine del dominio maschile sulla società, ma anche al bisogno di parlare del destino di tutte le genti. Un bisogno di uomini e donne, in cerca di appigli nel mondo globale”.
Come risponde la Chiesa a questa crisi? Se ne parlerà martedì prossimo, 18 maggio, alle ore 17.30 in diretta Facebook e su Dante.global con l’Autore e il presidente del Censis, Giuseppe De Rita. A moderare l’incontro il Segretario Generale della Dante, Alessandro Masi.
Pagine di Storia è la rassegna di presentazioni della Società Dante Alighieri. (aise)