L’ACCADEMIA D’UNGHERIA IN ROMA RICORDA IL POETA ENDRE ADY

L’ACCADEMIA D’UNGHERIA IN ROMA RICORDA IL POETA ENDRE ADY

ROMA\ aise\ - Il noto poeta e pubblicista ungherese Endre Ady (1877-1919), in occasione del centenario della sua morte, sarà ricordato con due eventi a cura dell’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri, Via Giulia, 1)
Martedì prossimo, 22 gennaio, alle 15.00 verrà depositata una corona presso la targa commemorativa di Ady a Roma. La targa in questione, collocata dal Comune di Roma nel 1972, si trova in Via Vittorio Veneto 24 e ricorda il poeta ungherese che soggiornò più volte presso l'albergo (Hotel Imperiale) sul cui muro appunto è posta la targa.
Sempre martedì alle 19.00 a Palazzo Falconieri (Via Giulia, 1) si terrà invece una tavola rotonda dal titolo “Endre Ady, Coscienza inquieta d’Ungheria. Nell’Austria-Ungheria che moriva visse un grande poeta e giornalista ungherese”, con la partecipazione di Gianluca Volpi e Roberto Ruspanti. Il primo si concentrerà sugli ultimi venti anni della Monarchia austro-ungarica nell’ottica ungherese delineando il quadro storico in cui ha vissuto Ady; il secondo, invece, si soffermerà sull’opera poetica e pubblicistica dell’artista.
La serata sarà arricchita dalla lettura di alcune liriche e di alcuni articoli del poeta –pubblicista e dall’accompagnamento musicale al pianoforte del Maestro Annie Corrado. (aise) 

Newsletter
Archivi