PENSAVO PECCIOLI: IN MARZO IL FESTIVAL CULTURALE CON SCRITTORI DALL’ITALIA E DAL MONDO

PENSAVO PECCIOLI: IN MARZO IL FESTIVAL CULTURALE CON SCRITTORI DALL’ITALIA E DAL MONDO

PISA\ aise\ - Cosa sta succedendo a noi e al mondo? Una domanda che in tanti si pongono osservando la realtà che li circonda.
Per rispondere a questo dubbio dal 13 al 15 marzo 2020 scrittori, giornalisti e artisti dall’Italia e dal mondo si ritroveranno a Peccioli per la seconda edizione di “Pensavo Peccioli”, la kermesse diretta da Luca Sofri nata per discutere in una dimensione piccola e concreta i cambiamenti in atto in molti contesti del nostro quotidiano.
Tante le novità letterarie presentate di questo appuntamento caratterizzato anche quest’anno da un’illustrazione di Emiliano Ponzi realizzata appositamente per Pensavo Peccioli. La kermesse 2020 vedrà tra gli ospiti Marcello Sorgi in una conversazione con Daniele Bellasio, il mito del calcio Paolo Rossi che dialogherà con Riccardo Luna, Gian Arturo Ferrari che presenterà il suo libro con Christian Rocca, Marianna Aprile, Pippo Civati in un dialogo con Francesca Mannocchi, Luca Bottura, Francesco Costa, Lorenzo Marone e Romano De Marco.
Molti saranno anche gli autori internazionali, dall’olandese Frank Westerman, giornalista inviato nelle zone calde del mondo e oggi scrittore, finalista con Ararat al Premio Kapuściński 2010, all’egiziano ‘Ala al-Aswani, uno dei membri fondatori del movimento egiziano per la democrazia Kifaya che racconterà il suo ultimo lavoro “Sono corso verso il Nilo” ambientato nella rivoluzione egiziana del 2011 alla quale ha partecipato attivamente, passando per Dina Nayeri, iraniana d’origine e newyorkese d’adozione, indicata come uno dei nuovi talenti letterari in un dialogo con la giornalista Rolla Scolari.
Ma a Pensavo Peccioli si chiacchiererà anche della vita di ogni giorno, letta attraverso lo sguardo di Michela Murgia, Gabriella Nobile e Giorgio Gori che in tre diversi incontri si confronteranno con Luca Sofri e Marianna Aprile e sui temi dell’oggi: attualità, razzismo, politica, società.
Anche un reading in programma, con la voce di Concita De Gregorio che affronterà alcune pagine del suo ultimo libro.
Una narrazione insolita sarà quella di Paolo Virzì, che sollecitato dal direttore della kermesse parlerà di Federico Fellini, proprio nell’anno dei festeggiamenti del centenario di cui lo stesso regista toscano ha disegnato il logo.
Ci sarà anche uno spazio al teatro con Marco Baliani, che porterà sotto i riflettori di Peccioli uno dei suoi lavori più recenti. E poi, ogni mattina, la rassegna stampa con la lettura dei quotidiani “spiegati bene” da Luca Sofri in compagnia degli ospiti della rassegna.
Come sottolinea Renzo Macelloni, Sindaco di Peccioli “con la seconda edizione, Pensavo Peccioli si conferma come luogo di dibattito, cogliendo la necessità di informazione e di approfondimento sulla contemporaneità, in tutti i suoi ambiti (politico, sociale, di costume, giornalistico, artistico). Tre giorni dal 13 al 15 marzo per costruire a Peccioli un centro permanente di discussione in un percorso di continuità iniziato lo scorso anno con la prima edizione per proseguire con le iniziative estive e autunnali”. (aise) 

Newsletter
Archivi