PROCLAMATI I VINCITORI DI SCRIVIAMOCI PER L'ANNO SCOLASTICO 2018-2019

PROCLAMATI I VINCITORI DI SCRIVIAMOCI PER L

ROMA\ aise\ - La quinta edizione di Scriviamoci, il premio di scrittura dedicato agli allievi delle scuole secondarie di secondo grado, non ha smentito le aspettative e ha rivelato ancora una volta un’attenzione dei ragazzi per la scrittura narrativa, soprattutto se indirizzata verso tematiche sociali. Ecco il tema proposto: Tolleranza, pluralismo, diversità.
Questi tre concetti sono tra i principi base della civiltà occidentale contemporanea. Si suppone che un uomo o una donna civilizzati tollerino opinioni e comportamenti diversi dalle proprie convinzioni e comportamenti, sulla base dell'idea che altri uomini e donne abbiano il diritto di avere le proprie opinioni e di scegliere la propria strada nella vita. È questo atteggiamento tollerante che facilita la diversità degli stili di vita, la pluralità delle opinioni, la ricchezza dei modelli di civiltà e incoraggia la diversità, stimolo al confronto e alla riflessione.
Si sono cimentati nella prova 183 studenti di 80 istituti scolastici, tra licei (54) e istituti superiori (26), afferenti a 16 regioni italiane e una scuola italiana all’estero, di Alessandria d’Egitto. Gli autori, in realtà per la maggioranza autrici, hanno saputo spesso costruire racconti originali dimostrando di aver raccolto le suggestioni del tema che ingloba tanti aspetti legati a dinamiche relazionali di genere e non.
La Commissione giudicatrice del concorso ha esaminato gli elaborati tenendo conto di tre aspetti: padronanza lessicale, coerenza e coesione della scrittura e originalità degli elaborati. La selezione finalista ha interessato circa 30 elaborati e tra questi è stata scelta la terna dei vincitori: I classificato: Franco D’Andria con Mio fratello - (classe IV A, Liceo Scientifico Mantellate, Pistoia); II classificato: Carla Longo con In spe contra spem (classe V E, Liceo Classico Musicale Zucchi – Monza); III classificato: Federica Cedrone con L’amore conta, l’amore cambia (classe III F Liceo Scientifico Peano – Roma).
Promosso dal Centro per il libro e la lettura e dall'Atlante Digitale del Novecento Letterario, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il premio spinge i ragazzi a riflettere su temi che stanno loro a cuore affinché li affrontino attraverso lo strumento della scrittura, capace di dare espressione alle emozioni più intime.
Tutti i vincitori riceveranno in premio un kit di libri messi a disposizione dal gruppo GEMS ed il primo classificato parteciperà a uno stage presso la "Scuola Holden" di Torino. I racconti dei vincitori assieme a una selezione di finalisti saranno oggetto di una pubblicazione. La premiazione si terrà a Roma nell’ambito della fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi (4 -8 dicembre 2019). (aise) 

Newsletter
Archivi