“Ritratti femminili tra mito e realtà”: la poesia per Giorgio Luciani Pani si tinge di rosa

ROMA\ aise\ - Una raccolta di liriche interamente ispirate da personaggi femminili. È quello che accade in “Ritratti femminili tra mito e realtà” di Giorgio Luciani Pani, edito da NeP edizioni, dove un folto parterre di donne che hanno lasciato il segno nella storia e nell’immaginario collettivo ci viene restituito attraverso la potente arma della poesia.
L’estrema sensibilità dell’autore riesce a coglierne l’intimo più profondo dell’universo femminile che indaga.
Ci troviamo così davanti a Eva, Iside, Venere, Saffo, Circe, Elena, Cleopatra ma anche Anna Frank, Maria Montessori, Rita Levi Montalcini, Carla Fracci e tante altre. Personaggi mitologici si alternano ad altri reali; profili storici lasciano spazio a personalità letterarie e contemporanee.
Figlie, mogli, madri, eroine battagliere cadute per difendere il loro credo: di ognuna di esse vengono messi in luce doti peculiari e aspetti caratterizzanti.
Il rispetto e l’ammirazione nel tratteggiare dettagli e azioni arriva a raggiungere talvolta momenti di intensa commozione.
Tutte le poesie sono precedute da testi introduttivi, a cura di Mario Virdis e Maura Malatesta, che ne accompagnano la lettura e ne agevolano la comprensione.
Il libro rappresenta un curioso esperimento attraverso il quale ci viene rappresentato un universo femminile variegato attraverso gli occhi di un uomo.
Il libro è disponibile in formato cartaceo ed e-book, ordinabile in tutte le librerie, sulle principali piattaforme online (Amazon, Feltrinelli, Mondadori, IBS...) e questo link.
Giorgio Luciano Pani si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Sassari. Da sempre appassionato apprendista dell’arte della comunicazione, ha svolto attività formative e di ricerca in campo universitario, aziendale e sindacale. Ha scritto diversi libri di saggistica e poesia, con cui ha anche partecipato a concorsi letterari, ottenendo diversi riconoscimenti. (aise)