Sul filo della memoria: la Fondazione Missoni protagonista de “Gli archivi d’artista si raccontano”

MILANO\ aise\ - Nuovo appuntamento domani, 10 maggio, con il ciclo di incontri online “Sul filo della memoria. Gli archivi d’artista si raccontano”, organizzato da AitArt - Associazione Italiana Archivi d’Artista per la prima volta in versione online sulla piattaforma GoToMeeting (codice accesso: 571-741-077).
L’archivio d’artista ha acquisito nel mercato dell’arte internazionale una significativa rilevanza sia per la crescente complessità della gestione dei lasciti degli artisti che per il riconoscimento del ruolo istituzionale, soprattutto in relazione alla salvaguardia dell’identità e della certificazione di autenticità delle opere. Dopo il successo degli incontri organizzati tra gennaio e febbraio di quest’anno, AitArt dedica altri tre incontri ad altrettanti archivi italiani fondati con la volontà e la coscienza dell’importanza di mantenere viva la figura degli artisti e tramandarla negli anni a venire attraverso la ricerca, l’approfondimento e la salvaguardia della loro opera.
Il talk previsto per domani alle ore 18 è con la Fondazione Ottavio e Rosita Missoni, che dal 2008 si occupa di tutelare la firma e l’opera artistica dello stilista Ottavio Missoni (Ragusa di Dalmazia, 1921 – Sumirago, 2013), di cui quest’anno si celebra il centenario dalla nascita, e la creatività applicata al lavoro svolto insieme alla moglie Rosita Jelmini (Golasecca, 1931), che li ha contraddistinti a livello mondiale per lo straordinario successo della storica casa di moda fondata nel 1953 in provincia di Varese.
Nell’ambito della sua attività divulgativa, la fondazione organizza mostre, eventi culturali, convegni di studio, ricerche, pubblicazioni, attività didattiche e progetti educativi anche in collaborazione con enti e istituzioni italiani ed internazionali oltre che con organi competenti nel campo del tessile, della moda e dell’arte.
Introduce l'incontro Filippo Tibertelli de Pisis, Presidente di AitArt, intervengono Luca Missoni, Direttore Artistico dell'Archivio Missoni e Vicepresidente della Fondazione Ottavio e Rosita Missoni, e Emma Zanella, Direttrice del museo MA*GA di Gallarate. (aise)