ANDREA ROMUSSI AMBASCIATORE IN BURKINA FASO

ANDREA ROMUSSI AMBASCIATORE IN BURKINA FASO

ROMA\ aise\ - “Rafforzare in tutti i settori di comune interesse i rapporti bilaterali con il Burkina Faso, paese amico in un’area, il Sahel, di crescente interesse strategico dell’Italia”. Questo l’impegno di Andrea Romussi, da oggi primo Ambasciatore d’Italia a Ouagadougou.
Nato a Casale Monferrato (Alessandria), nel 1972, Romussi si laurea in giurisprudenza ed entra in carriera diplomatica nel 2000.
Il primo incarico è alla Direzione Generale Paesi Africa sub-sahariana, dove lavora fino al 2002, anno in cui è secondo segretario commerciale a Lusaka. Nella stessa sede viene confermato con funzioni di Primo segretario commerciale nel 2004. A giugno di quell’anno, lascia Lusaka per Ginevra, dove è Primo segretario alla Rappresentanza permanente presso la Conferenza del Disarmo.
Soppressa la rappresentanza, nel 2007 Romussi viene destinato alla Rappresentanza permanente presso le Organizzazioni Internazionali.
L’anno seguente torna alla Farnesina, prima alla DG Cooperazione Politica Multilaterale e Diritti Umani, e poi alla DG Affari Politici e Sicurezza.
Nel 2010 viene inviato in missione ad Herat, dove fino al gennaio 2014 ha funzioni di Capo dell’Ufficio distaccato dell’Ambasciata in Kabul e di NATO Senior Civilian Representative per RC-W.
Nel 2013, di nuovo a Roma, torna alla DG Affari Politici e Sicurezza, che lascia nel gennaio 2014 quando viene inviato in missione a Beirut per seguire, in collaborazione con ONU, UNSCOL, UNIFIL, le autorità libanesi e gli altri donatori, l'organizzazione e i seguiti della conferenza internazionale di Roma di sostegno alle Forze Armate Libanesi. Resta in Libano fino al luglio 2014. In agosto è Consigliere alla Rappresentanza permanente presso l’ONU a New York, dove nel 2015 viene confermato con funzioni di Primo consigliere. Incarico che ora lascia per il Burkina Faso. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi