GIANNI BARDINI NUOVO AMBASCIATORE A MAPUTO

GIANNI BARDINI NUOVO AMBASCIATORE A MAPUTO

ROMA\ aise\ - “C'è tanta Italia in Mozambico che contribuisce al suo sviluppo. Una presenza capillare, pubblica e privata, in un partenariato variegato e intenso che continuerà a crescere nel reciproco interesse”. Queste le prime parole di Gianni Bardini nella sua nuova veste di ambasciatore d'Italia in Mozambico.
La nomina è stata annunciata dalla Farnesina che al nuovo ambasciatore ha augurato “buon lavoro” con un tweet.
Nato nel 1959 a Siena, dove sii è laureato in scienze economiche e commerciali, Bardini entra in carriera diplomatica nel 1984.
Dapprima al Cerimoniale e poi al Servizio Stampa e Informazione, nel 1986 è primo vice console a Toronto. Nel 1990 è primo segretario a Tunisi, per poi rientrare a Roma, alla Direzione Generale Affari Economici.
Nel 1998 è reggente il Consolato Generale in Melbourne, dove l'anno seguente è confermato quale console generale, sino al 2001 quando è nominato primo consigliere alla Rappresentanza permanente presso il Consiglio Atlantico in Bruxelles.
Rientrato alla Farnesina, alla Direzione Generale Affari Politici Multilaterali e i Diritti Umani, nel 2006 è promosso al grado di ministro plenipotenziario. Dal 2008 è console generale di prima classe a Toronto e nel 2012 è nominato ambasciatore a Bogotà.
Torna a Roma nel 2016 ed è alle dirette dipendenze dell’Ispettore Generale del Ministero e degli Uffici all’estero, prima, e del direttore generale per gli Italiani all'estero e le Politiche Migratorie, poi. Contemporaneamente dal 2018 è coordinatore per le politiche inerenti gli stranieri e i minori stranieri in Italia. Ruoli che ora lascia per prendere incarico in Mozambico. (aise)